Chiusura fallimento nel corso del giudizio revocatoria fallimentare

6

La chiusura del fallimento intervenuta nel corso del giudizio di revocatoria fallimentare pendente avanti alla Corte di cassazione determina la improseguibilita’ del giudizio e la cessazione della materia del contendere tra il terzo convenuto in revocatoria e l’amministrazione fallimentare, in quanto la pendenza della procedura si configura quale condizione di perseguibilita’ dell’azione, poiche’ la declaratoria di inefficacia relativa dell’atto impugnato, in cui essa consiste, ha come termini soggettivi le parti dell’atto e, dall’altro lato, i creditori concorrenti riuniti in massa; inoltre, con la chiusura della procedura senza la necessita’ di liquidare il bene gia’ oggetto dell’atto di disposizione, viene meno anche l’interesse alla predetta pronuncia di inefficacia.

Per una più completa ricerca di giurisprudenza in materia di diritto fallimentare, si consiglia di consultare la Raccolta di massime delle principali sentenze della Cassazione che è consultabile on line oppure scaricabile in formato pdf

Per ulteriori approfondimenti in materia di diritto fallimentare si consiglia la lettura dei seguenti articoli:

I presupposti per la dichiarazione di fallimento

La (nuova) revocatoria fallimentare delle rimesse in Conto Corrente: rilevanza o meno della natura solutoria della rimessa?

Revocatoria fallimentare: elementi rilevati ai fini dell’accertamento della scientia decoctionis.

Contratto di assicurazione e dichiarazione di fallimento, con particolare riferimento all’assicurazione R.C.A.

La sorte del contratto di affitto di azienda pendente al momento della dichiarazione di fallimento.

Corte di Cassazione, Sezione 1 civile Ordinanza 18 gennaio 2019, n. 1451

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – Presidente

Dott. DI MARZIO Mauro – Consigliere

Dott. VELLA Paola – rel. Consigliere

Dott. CAMPESE Eduardo – Consigliere

Dott. DOLMETTA Aldo Angelo – Consigliere

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 9280/2014 proposto da:

(OMISSIS) S.p.a., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso lo studio dell’avvocato (OMISSIS), che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato (OMISSIS), giusta procura a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

Fallimento (OMISSIS) S.r.l.;

– intimato –

contro

(OMISSIS) S.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso l’avvocato (OMISSIS) che la rappresenta e difende, giusta procura speciale per Notaio Dott. (OMISSIS) di (OMISSIS) – Rep. n. (OMISSIS);

– resistente –

avverso la sentenza n. 4598/2013 della CORTE D’APPELLO di ROMA, depositata il 06/09/2013;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del 03/07/2018 dal Cons. Dott. Paola VELLA;

lette le conclusioni scritte del P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. VITIELLO Mauro, che ha chiesto che la Corte di Cassazione, in Camera di consiglio, in accoglimento del ricorso, voglia dichiarare l’intervenuta cessazione della materia del contendere.

FATTI DI CAUSA

1. Con sentenza n. 4598 del 06/09/2013, la Corte d’Appello di Roma, riformando la sentenza di primo grado, ha accolto la domanda revocatoria L. Fall., ex articolo 67, comma 2, proposta dal Fallimento (OMISSIS) S.r.l. contro la (OMISSIS) S.p.a..

2. Quest’ultima ha proposto ricorso per cassazione avverso detta sentenza invocando, in via preliminare, la declaratoria di cessazione della materia del contendere – stante la sopravvenuta chiusura del fallimento in data 6-7 marzo 2014, per concordato fallimentare – e lamentando in subordine, con un unico motivo, la violazione o falsa applicazione dell’articolo 2729 c.c., con riguardo alla valutazione presuntiva della scientia decoctionis.

RAGIONI DELLA DECISIONE

1. Risulta dagli atti di causa, ed e’ comunque pacifico tra le parti, il dato della sopravvenuta chiusura del fallimento per concordato fallimentare.

2. Deve quindi farsi applicazione del consolidato orientamento di questa Corte per cui

“La chiusura del fallimento intervenuta nel corso del giudizio di revocatoria fallimentare pendente avanti alla Corte di cassazione determina la improseguibilita’ del giudizio e la cessazione della materia del contendere tra il terzo convenuto in revocatoria e l’amministrazione fallimentare, in quanto la pendenza della procedura si configura quale condizione di perseguibilita’ dell’azione, poiche’ la declaratoria di inefficacia relativa dell’atto impugnato, in cui essa consiste, ha come termini soggettivi le parti dell’atto e, dall’altro lato, i creditori concorrenti riuniti in massa; inoltre, con la chiusura della procedura senza la necessita’ di liquidare il bene gia’ oggetto dell’atto di disposizione, viene meno anche l’interesse alla predetta pronuncia di inefficacia” (Sez. 1, Sentenza n. 9386 del 27/04/2011, Rv. 618030-01; Sez. 1, Sentenza n. 9386 del 06/08/2014, Rv. 632149-01), con conseguente statuizione ai sensi dell’articolo 382 c.p.c., u.c..

3. La natura dell’evento che ha fatto venir meno l’interesse delle parti alla decisione giustifica la dichiarazione dell’integrale compensazione delle spese processuali tra le parti.

P.Q.M.

La Corte, in accoglimento del ricorso, cassa la sentenza impugnata senza rinvio. Spese compensate.

Laureato nell’anno accademico 2012/2013 all’Università degli Studi di Napoli Federico II, con una tesi in diritto bancario intitolata “Le nuove garanzie bancarie”. Sono iscritto all’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, dal maggio del 2013, immediatamente dopo aver conseguito la laurea ed ho superato l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense nel novembre del 2015. Ho inoltre seguito il 1° Corso per curatore fallimentare e commissario giudiziale tenuto dal consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata nel 2016. La sede principale della mia attività professionale è in Sorrento, ma esercito la professione di avvocato su tutto il territorio italiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.