DIritto Fallimentare

Opposizione allo stato passivo decadenza art 99 legge fallimentare

Nel giudizio di opposizione allo stato passivo, l'opponente, a pena di decadenza L. Fall., ex articolo 99, comma 2, n. 4) deve soltanto indicare specificatamente i documenti, di cui intende avvalersi, gia' prodotti nel corso della verifica dello stato passivo innanzi al giudice delegato, sicche', in difetto della produzione...
DIritto Fallimentare

Inefficacia pagamenti effettuati al fallito dopo dichiarazione fallimento

in tema di pagamenti spettanti al fallito, come pure di atti di disposizione, l'inefficacia degli stessi, se effettuati dopo la dichiarazione di fallimento ed a soggetti diversi dalla curatela, e' conseguenza automatica dell'indisponibilita' del patrimonio del fallito, valevole erga omnes e senza che assuma rilevanza lo stato soggettivo del...
DIritto Fallimentare

Dichiarazione di fallimento 30.000 Euro di debiti scaduti

Da ultimo il collegio in merito alla insussistenza, allo stato, della condizione di dichiarazione di fallimento, rappresentata da 30.000 Euro di debiti scaduti al termine della istruttoria, osserva che la volontà del legislatore della riforma del 2006 era quella di deflazionare il numero di istanze prefallimentari da sottoporre al...
DIritto Fallimentare

Requisiti di non fallibilità strumenti probatori alternativi ai bilanci

ai fini della prova della sussistenza dei requisiti di non fallibilita' sono ammissibili strumenti probatori alternativi al deposito dei bilanci degli ultimi tre esercizi di cui alla L. Fall., articolo 15, comma 4, i quali, non espressamente menzionati nella L. Fall., articolo 1, comma 2, costituiscono strumento di prova...
DIritto Fallimentare

Ammisione al passivo definitività dello stato passivo

Nel procedimento fallimentare l'ammissione di un credito, sancita dalla definitivita' dello stato passivo, una volta che questo sia stato reso esecutivo con il decreto emesso dal giudice delegato ai sensi della L. Fall., articolo 97, acquisisce all'interno della procedura concorsuale un grado di stabilita' assimilabile al giudicato, con efficacia...
DIritto Fallimentare

Amministratori di società azione di responsabilità curatore fallimentare

l'azione di responsabilita' dei creditori sociali nei confronti degli amministratori di societa' ex articolo 2394 c.c., pur quando promossa dal curatore fallimentare a norma dell'articolo 146 L. Fall., e' soggetta a prescrizione quinquennale che decorre dal momento dell'oggettiva percepibilita', da parte dei creditori, dell'insufficienza dell'attivo a soddisfare i debiti...
DIritto Fallimentare

Equa riparazione irragionevole durata processo fallimentare

in tema di equa riparazione da irragionevole durata del processo fallimentare e' congrua la liquidazione dell'indennizzo nella misura solitamente riconosciuta per i giudizi amministrativi protrattisi oltre dieci anni, rapportata su base annua a circa Euro 500,00, dovendosi riconoscere al giudice il potere, avuto riguardo alle peculiarita' della singola fattispecie,...
DIritto Fallimentare

Procedure concorsuali opponibilità alla massa del credito

ai fini dell'opponibilita' alla massa del credito derivante da una prestazione d'opera professionale resa in pendenza della procedura, la qualificazione dell'incarico come atto eccedente l'ordinaria amministrazione, ai sensi dell'articolo 167 L. Fall., comma 2, deve aver luogo in base al duplice criterio della pertinenza ed idoneita' dell'incarico stesso rispetto...
DIritto Fallimentare

Ddichiarazione di fallimento sospensione dei procedimenti esecutivi

ne consegue che il procedimento per la dichiarazione di fallimento non e soggetto alla sospensione dei procedimenti esecutivi prevista dalla L. n. 44 del 1999, articolo 20, comma 4, in favore delle vittime di richieste estorsive e dell'usura.Per ulteriori approfondimenti in materia di diritto fallimentare si consiglia la lettura...
DIritto Fallimentare

Giudizio di opposizione alla dichiarazione di fallimento

in tema di opposizione allo stato passivo, non sono ammesse in prededuzione le spese sostenute dal creditore istante nel giudizio di opposizione alla dichiarazione di fallimento, senza che assuma rilievo la sua qualita' di litisconsorte necessario, non potendosi desumere da essa l'inerenza delle spese sostenute all'amministrazione del fallimento o...

I Più Letti

Avvocato

Avvocato pagamento compenso ricorso ex art. 702 bis c.p.c.

per ottenere il pagamento del proprio compenso, il legale potrà proporre ricorso ex art. 702 bis c.p.c. (che dà luogo ad un procedimento sommario...