30
Nov

Risarcimento danni da insidia stradale

In caso di “risarcimento da insidia stradale”, ipotesi disciplinata dall’art. 2051 c.c., la responsabilità è astrattamente riferibile al proprietario-custode in ragione del particolare rapporto con la cosa che al medesimo deriva dalla disponibilità e dai poteri di effettivo controllo sulla medesima, salvo che della responsabilità presunta a suo carico si liberi dando la prova del...

Read More
02
Ott

Danno provocato da una cosa in custodia

Ne consegue che, nel giudizio avente ad oggetto la richiesta di risarcimento del danno provocato da una cosa in custodia, il danneggiato deve dimostrare la relazione (di proprietà o di uso) intercorrente fra il convenuto e la res, il danno subito ed il rapporto di causalità fra la cosa e l’evento dannoso, mentre grava sul...

Read More
25
Nov

Responsabilità comune per buche stradali

in tema di responsabilita’ civile per danni da cose in custodia, la condotta del danneggiato, che entri in interazione con la cosa, si atteggia diversamente a seconda del grado di incidenza causale sull’evento dannoso, in applicazione, anche ufficiosa, dell’articolo 1227 c.c., comma 1, richiedendo una valutazione che tenga conto del dovere generale di ragionevole cautela,...

Read More
27
Ott

Caduta su strada sconnessa

il fatto che una strada risulti “molto sconnessa, con altre buche e rappezzi” non costituisce, di per sé, un’esimente per l’ente pubblico, anche perché un comportamento disattento dell’utente non è astrattamente ascrivibile al novero dell’imprevedibile. Altrimenti opinando dovrebbe ritenersi che, quanto più un ente pubblico mantenga le proprie strade in una situazione di incuria e...

Read More
02
Mar

Caduta per dislivello stradale

in tema di responsabilita’ civile per danni da cose in custodia, la condotta del danneggiato, che entri in interazione con la cosa, si atteggia diversamente a seconda del grado di incidenza causale sull’evento dannoso, in applicazione, anche ufficiosa, dell’articolo 1227 c.c., comma 1, richiedendo una valutazione che tenga conto del dovere generale di ragionevole cautela,...

Read More
22
Ott

Responsabilità civile esimente del caso fortuito e della forza maggiore

In tema di responsabilità civile, l’esimente del caso fortuito e quella della forza maggiore (invocabili in presenza di circostanze tali da escludere, rispettivamente, la colpa dell’agente o il nesso causale tra la sua condotta e l’evento dannoso) non possono essere invocate dal proprietario di una strada in relazione ai danni cagionati da precipitazioni atmosferiche pur...

Read More
15
Lug

Danni cagionati a terzi dall’immobile locato

È, dunque, in tale prospettiva che è da intendere l’affermazione per cui custode non è da considerarsi “necessariamente il proprietario o chi si trova con essa (la cosa) in relazione diretta”. Il rapporto di custodia che può presumersi nella titolarità dominicale della cosa può, infatti, venire meno in ragione della escludente relazione materiale da parte...

Read More
02
Lug

Responsabilità per danni cagionati dalle cose in custodia

la responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia prevista dall’art. 2051 c.c. ha carattere oggettivo e perché possa configurarsi in concreto è sufficiente che sussista il nesso causale tra la cosa in custodia e il danno arrecato, senza che rilevi al riguardo la condotta del custode e l’osservanza o meno di un obbligo...

Read More
24
Giu

Caduta causa pavimento bagnato non segnalato e palesemente insidioso

La regola di diritto applicabile al caso di specie, individuata nella disciplina di cui all’art. 2051 c.c.., configura un’ipotesi di responsabilità oggettiva per la cui sussistenza è necessario che ricorra, e sia stato provato dal danneggiato, il nesso materiale tra la res che taluno abbia in custodia e il danno da essa arrecato. Deve escludersi...

Read More
08
Nov

Sinistro stradale bene demaniale possibilità esercizio custodia

la natura demaniale del bene, la sua estensione e l’uso diretto da parte dei cittadini, non sono circostanze tali da fare di per sé escludere l’applicabilità dell’art. 2051 c.c., ma circostanze di fatto da apprezzare nel caso concreto da parte del giudice.

Read More
06
Nov

Danno da insidia stradale

In tema di danno da insidia stradale, la concreta possibilita’ per l’utente danneggiato di percepire o prevedere con l’ordinaria diligenza la situazione di pericolo occulto vale ad escludere la configurabilita’ dell’insidia e della conseguente responsabilita’ della P.A. per difetto di manutenzione della strada pubblica, dato che quanto piu’ la situazione di pericolo e’ suscettibile di...

Read More
03
Ott

Art 2051 cc alterazione imprevista imprevedibile non eliminabile

In tema di responsabilita’ civile ex articolo 2051 c.c., la custodia si concretizza non solo nel compimento sulla cosa degli interventi riparatori successivi, volti a neutralizzare, in un tempo ragionevole, gli elementi pericolosi non prevedibili, che si siano comunque verificati, ma anche in un’attivita’ preventiva, che, sulla base di un giudizio di prevedibilita’ “ex ante”,...

Read More
24
Set

Proprietario della strada apposizione segnaletica situazioni di pericolo

L’ente proprietario della strada deve, ai sensi dell’articolo 14 C.d.S. (Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285), provvedere anche all’apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta. L’apposizione della segnaletica relativa a potenziali situazioni di pericolo impone ai conducenti dei veicoli di tenere una condotta di guida prudente e adeguata. Pertanto, qualora la segnaletica effettivamente istallata sia...

Read More
19
Lug

Proprietario strada aperta al pubblico transito custodia dei fondi privati

l’ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito, benche’ non abbia la custodia dei fondi privati che la fiancheggiano e, quindi, non sia tenuto alla loro manutenzione, ha l’obbligo di vigilare affinche’ dagli stessi non sorgano situazioni di pericolo per gli utenti della strada, nonche’ – ove, invece, esse si verifichino – quello di...

Read More
19
Lug

Condotta del danneggiato danni da cose in custodia

in tema di responsabilita’ civile per danni da cose in custodia, la condotta del danneggiato, che entri in interazione con la cosa, si atteggia diversamente a seconda del grado di incidenza causale sull’evento dannoso, in applicazione – anche ufficiosa – dell’articolo 1227 c.c., comma 1, richiedendo una valutazione che tenga conto del dovere generale di...

Read More
21
Giu

Dislivello del manto stradale insidia visibile prevedibile

Ove, emerge che il dislivello del manto stradale, e dunque la supposta insidia, era ampiamente “visibile”, data l’ora e l’estensione dello stesso, e dunque anche “prevedibile” ed evitabile, l’infortunio è da ascriversi esclusivamente alla condotta imprudente dell’attrice.

Read More
19
Giu

Gestore di un locale obbligo di garantire la sicurezza

il gestore di un locale ha l’obbligo di garantire la sicurezza all’interno del medesimo (attraverso, ad esempio, la corretta manutenzione dello stesso, degli impianti e delle strutture utilizzate), con la conseguenza che la relativa responsabilità può essere esclusa soltanto in presenza di un evento imprevedibile e inevitabile, tale da integrare il caso fortuito.

Read More
19
Giu

La presenza di terriccio e pietrisco sul fondo stradale

La presenza di terriccio e pietrisco sul fondo stradale costituisce, secondo l’id quoad plerimque accidit causa efficiente sufficiente a provocare lo slittamento di veicoli, in particolare di veicoli a due ruote, come nel caso di specie, impedendo la presa delle gomme sull’asfalto.

Read More
12
Giu

Responsabilità enti proprietari delle strade di un uso generale

La presunzione di responsabilità per il danno cagionato dalle cose che si hanno in custodia – stabilità dall’articolo 2051 del c.c. – è applicabile nei confronti degli enti, quali proprietari delle strade del demanio pubblico, pur se tali beni siano oggetto di un uso generale e diretto da parte dei cittadini, qualora la loro estensione...

Read More
29
Mag

Nubifragio omessa manutenzione sistema smaltimento acque piovane

un nubifragio, pur eccezionale, non costituisce un’esimente della responsabilità per i danni derivanti dalla tracimazione delle acque causata dall’omessa manutenzione del sistema di smaltimento delle acque piovane. Ai fini della prova liberatoria che il custode deve fornire, ai sensi dell’art. 2051 c.c., il fattore causale estraneo al danneggiante, per costituire caso fortuito, deve avere una...

Read More
21
Mag

Sinistri stradali prova della presenza macchia d’olio

La prova della presenza recente di una macchia d’olio, non prevedibile e dunque non evitabile da parte del Comune a cagione del fatto di essersi formata poco prima dell’incidente, in quanto prova di un fatto esterno al rapporto tra il custode e la cosa, e come tale in grado di costituire da solo causa del...

Read More
19
Mag

Art 2051 cc rapporto causale tra la cosa e l’evento dannoso

l’art. 2051 c.c., nel qualificare responsabile chi ha in custodia la cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione della responsabilità che prescinde da qualunque connotato di colpa, sicchè incombe al danneggiato allegare, dandone la prova, il rapporto causale tra la cosa e l’evento dannoso, indipendentemente dalla pericolosità o meno o...

Read More
02
Mag

Criterio di imputazione della responsabilità di cui all’art. 2051 c.c.

il criterio di imputazione della responsabilità di cui all’art. 2051 c.c. ha carattere oggettivo, essendo sufficiente, per la sua configurazione, la dimostrazione da parte dell’attore del nesso di causalità tra la cosa in custodia e il danno, mentre al custode spetta l’onere della prova liberatoria del caso fortuito, inteso come fattore che, in base ai...

Read More
23
Apr

Art 2051 cc situazione di pericolo prevedibile adozione cautele

quanto più la situazione di possibile pericolo è suscettibile di essere prevista e superata attraverso l’adozione delle normali cautele da parte dello stesso danneggiato, tanto più incidente deve considerarsi l’efficienza causale del comportamento imprudente del medesimo nel dinamismo causale del danno, fino a rendere possibile che detto comportamento interrompa il nesso eziologico tra fatto ed...

Read More
11
Apr

Articolo 2051 c.c. forma di responsabilità sostanzialmente oggettiva

l’articolo 2051 c.c., che prevede una forma di responsabilita’ sostanzialmente oggettiva, implicante, secondo la costante giurisprudenza di questa Corte, dal quale questo collegio non ravvisa ragioni per discostarsi, ai fini dell’esonero da responsabilita’ della P.A., l’onere della prova del caso fortuito da parte del custode, ossia della stessa Amministrazione Pubblica.

Read More
11
Apr

Responsabilità barriera laterale contenimento pericolosità tratto stradale

la P.A. che, pur avendo collocato una barriera laterale di contenimento per diminuire la pericolosita’ di un tratto stradale, non curi di verificare che la stessa non abbia assunto nel tempo una conformazione tale da costituire un pericolo per gli utenti ed ometta di intervenire con adeguati interventi manutentivi al fine di ripristinarne le condizioni...

Read More
09
Apr

Responsabilità art. 2051 c.c. caso fortuito impossibilità controllo territorio

il carattere oggettivo della responsabilità ex art. 2051 c.c. fa sì che la stessa sia fondata sulla relazione intercorrente tra il custode e la cosa e non su un comportamento, un’attività o una particolare condotta, prudente o negligente, dello stesso, per cui affinchè possa configurarsi in concreto è sufficiente che sussista il nesso causale tra...

Read More
06
Apr

Responsabilità articolo 2051 c.c. prova della alterazione dell’asfalto

In particolare, l’art. 2051 c.c., pur postulando una presunzione di responsabilità in capo al custode, presunzione, comunque, da intendere sussistente, senza ulteriori accertamenti di fatto sulla effettiva possibilità di vigilanza quando la estensione delle strade affidate alla responsabilità della società siano tali da far ritenere possibile un efficace e costante servizio di vigilanza tale da...

Read More
29
Mar

Responsabilità art. 2051 c.c. estensione beni demaniali effettivo controllo

affinché la P.A. possa andare esente dalla responsabilità di cui all’art. 2051 c.c., per danni causati da beni demaniali occorre avere riguardo non solo e non tanto alla estensione di tali beni od alla possibilità di effettivo controllo su essi, quanto piuttosto alla causa concreta del danno. Se, infatti, quest’ultimo è stato determinato da cause...

Read More
25
Mar

Responsabilità del comune macchia di olio presente sul manto stradale

esclusa la responsabilità del comune convenuto in quanto dimostrata la sussistenza di una ipotesi di caso fortuito, avendo accertato in fatto che la macchia d’olio presente sul manto stradale che aveva causato l’incidente in cui era rimasto danneggiato l’attore si era appena formata e l’ente custode della strada, preposto alla sua manutenzione, non aveva avuto...

Read More
19
Mar

Responsabilità cose in custodia richiamo all’art. 2051 c.c.

l’azione di responsabilità promossa dall’attore, in difetto di richiamo, sia pure implicito, al disposto di cui all’art. 2051 c.c. (responsabilità da cosa in custodia), deve intendersi fondata sul disposto generale di cui all’art. 2043 c.c., secondo cui qualunque fatto, doloso o colposo, cagioni ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che lo ha commesso a...

Read More
13
Mar

Responsabilità danni da cose in custodia rapporto di custodia

la responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia ha carattere oggettivo e non si fonda su una presunzione di colpa, ma sul mero rapporto di custodia; pertanto perché possa configurarsi in concreto è sufficiente che sussista il nesso causale tra la cosa in custodia e il danno arrecato, indipendentemente dalla pericolosità attuale o...

Read More
03
Mar

Insidia e trabochetto situazione di pericolo occulto non visibile

la nozione di insidia si risolve in una situazione di pericolo occulto (c.d. insidia o trabocchetto) per la cui sussistenza occorrono congiuntamente l’elemento oggettivo della non visibilità del pericolo e quello soggettivo della non prevedibilità di esso. In definitiva, non sono sufficienti difficoltà od anche pericolosità del transito, ma occorre una sorta di inevitabilità del...

Read More
03
Mar

Responsabilità art 2051 cc conoscenza delle condizioni del manto stradale

Né è possibile ascrivere la responsabilità dell’evento all’attrice per il solo fatto che la stessa, abitando nel medesimo quartiere dove si trova la via dell’incidente e conoscendo le condizioni del manto stradale in questione, avrebbe potuto evitare l’evento lesivo. La suddetta circostanza, non sarebbe comunque sufficiente ad esimere la PA dall’obbligo di manutenzione sulla stessa...

Read More
18
Feb

Art. 2051 c.c. precipitazioni atmosferiche caso fortuito

le precipitazioni atmosferiche integrano l’ipotesi di caso fortuito, ai sensi dell’art. 2051 c.c., allorquando assumano i caratteri dell’imprevedibilità oggettiva e dell’eccezionalità, da accertarsi con indagine orientata essenzialmente da dati scientifici di tipo statistico (i cd. dati pluviometrici) riferiti al contesto specifico di localizzazione della “res” oggetto di custodia, la quale va considerata nello stato in cui...

Read More
18
Feb

Responsabilità art. 2051 c.c. mancata allegazione dello stato dei luoghi

mancando del tutto l’allegazione circa il gradino sul quale l’attore sarebbe scivolato, resta generica la stessa domanda dell’attore perché non è compiutamente descritta la dinamica dell’incidente, non potendo, di conseguenza neanche essere ammesse prove testimoniali su fatti allegati solo in modo generico. Ciò è dirimente per escludere la responsabilità del convenuto sia ai sensi dell’art. 2051 c.c....

Read More
14
Feb

Articolo 2051 c.c. responsabilità oggettiva possibilità di prova liberatoria

la responsabilità ex articolo 2051 c.c. postula la sussistenza di un rapporto di custodia della cosa e una relazione di fatto tra un soggetto e la cosa stessa, tale da consentire il potere di controllarla, di eliminare le situazioni di pericolo che siano insorte e di escludere i terzi dal contatto con la cosa; ad integrare la...

Read More
27
Gen

Sinistri stradali situazioni di pericolo connesse alla strada

L’ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito si presume responsabile, ai sensi dell’art. 2051 cod. civ., dei sinistri riconducibili alle situazioni di pericolo connesse in modo immanente alla struttura o alle pertinenze della strada stessa, indipendentemente dalla sua estensione, salvo che dia la prova che l’evento dannoso era imprevedibile e non tempestivamente evitabile...

Read More
22
Gen

Configurabilità della responsabilità ex articolo 2051 c.c. 

in tema di danni da cose in custodia, ai fini della configurabilità della responsabilità ex articolo 2051 c.c. e’ sufficiente la sussistenza del rapporto di custodia con la cosa che ha dato luogo all’evento lesivo, rapporto che postula l’effettivo potere sulla cosa, e cioe’ la disponibilita’ giuridica e materiale della stessa che comporti il potere-dovere di intervento...

Read More
22
Gen

Responsabilità per cose in custodia pericolosità della cosa

in tema di responsabilità per cose in custodia, la pericolosità della cosa che ha cagionato danno non è un elemento costitutivo della responsabilità ex art. 2051 c.c., ma è semplicemente un indizio dal quale desumere, ex art. 2727 c.c., la sussistenza d’un valido nesso di causa tra la cosa inerte e il danno: nel senso che quando...

Read More
21
Gen

Danno cagionato da cose in custodia e caso fortuito

La formulazione dell’articolo 2051 c.c. (“ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”) evidenzia chiaramente che: – “la responsabilità ex articolo 2051 c.c., postula la sussistenza di un rapporto di custodia della cosa e una relazione di fatto tra un soggetto e la cosa stessa,...

Read More
18
Dic

Natura oggettiva responsabilità art. 2051 c.c.

La responsabilità di cui all’art. 2051 c.c. ha natura oggettiva, prescindendo quindi dall’accertamento del carattere colposo dell’attività o del comportamento del custode, ma non dispensa il danneggiato dall’onere di provare sia l’esistenza di un effettivo potere fisico del soggetto convenuto sulla res, al quale inerisce il dovere di custodire la cosa stessa, cioè di vigilarla...

Read More
17
Dic

Danni riconducibili situazioni di pericolo connesse alla cosa custodita

il custode si presume responsabile, ai sensi dell’articolo 2051 c.c., dei danni riconducibili alle situazioni di pericolo immanentemente connesse alla struttura ed alla conformazione stessa della cosa custodita e delle sue pertinenze, potendo su tale responsabilita’ influire la condotta della vittima, la quale, pero’, assume efficacia causale esclusiva, soltanto ove possa qualificarsi come estranea al...

Read More
04
Dic

Articolo 2051 cc mancanza di pericolosità della cosa

ai sensi dell’articolo 2051 cod. civ., allorche’ venga accertato, anche in relazione alla mancanza di intrinseca pericolosita’ della cosa oggetto di custodia, che la situazione di possibile pericolo, comunque ingeneratasi, sarebbe stata superabile mediante l’adozione di un comportamento ordinariamente cauto da parte dello stesso danneggiato, deve escludersi che il danno sia stato cagionato dalla cosa,...

Read More
04
Dic

Responsabilità art 2051 cc comportamento del danneggiato

in termini di responsabilita’ oggettiva, e fonda la responsabilita’ del custode sul rapporto che questi ha con la cosa, e non sulla colpa, salvo che il comportamento del danneggiato stesso o di un terzo sia tale da interrompere il nesso causale tra il danno e le condizioni del bene, e poi accerta in concreto che...

Read More
26
Nov

Responsabilità art 2051 cc pericolosità stato luoghi

Sebbene la responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia, prevista dall’art. 2051 cod. civ., abbia carattere oggettivo, essendo sufficiente, per la sua configurazione, la dimostrazione da parte dell’attore del verificarsi dell’evento dannoso e del suo rapporto di causalità con il bene in custodia e che il custode, per escludere la sua responsabilità, abbia l’onere...

Read More
16
Nov

Randagismo comportamento colposo ente preposto cattura

Non puo’ infatti essere la mera inosservanza dell’obbligo giuridico di provvedere alla cattura dell’animale randagio ad integrare la colpa rispetto ad un fenomeno, quale quello del randagismo, la cui prevenzione totale si sottrae ai parametri della condotta esigibile non potendo essere del tutto impedito che un animale randagio possa comunque trovarsi in un determinato momento...

Read More
04
Nov

Contratto di appalto lavori sulla pubblica via responsabilità art 2051 cc

La stipula, da parte dell’amministrazione comunale, di un contratto di appalto avente ad oggetto l’esecuzione di lavori sulla pubblica via, non priva l’amministrazione committente della qualita’ di custode, ai sensi dell’articolo 2051 c.c., sino a quando l’area di cantiere non sia stata completamente enucleata e delimitata, e sia stato vietato su di essa il traffico...

Read More
25
Ott

Inapplicabilità presunzione di responsabilità ex art. 2051

la presunzione di responsabilità ex art. 2051 non è applicabile nei confronti della P.A. per quelle categorie di beni che sono oggetto di utilizzo generale e diretto da parte di terzi perché in questi casi non è possibile un efficace controllo ed una continua vigilanza da parte della P.A. tale da impedire l’insorgere di cause...

Read More
23
Ott

Responsabilità per danni da cose in custodia

la fattispecie della responsabilita’ per danni da cose in custodia puo’ dirsi regolata dai seguenti principi: – l’articolo 2051 c.c., nel qualificare responsabile chi ha in custodia la cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione di responsabilita’ che prescinde da qualunque connotato di colpa, sicche’ incombe al danneggiato allegare, dandone...

Read More
22
Ott

Responsabilità manutenzione delle strade e delle sue pertinenze

soggetto responsabile della manutenzione delle strade e delle sue pertinenze, deve garantire che anche l’area esterna alla carreggiata di sua pertinenza sia mantenuta in condizioni di sicurezza, alla stessa maniera della medesima, in modo tale che essa non presenti per l’utente un’insidia, adottando tutte le cautele necessarie a coprire buche e cavità; mentre l’attore avrebbe...

Read More
17
Ott

Responsabilità oggettiva art. 2051 c.c. comportamento colposo danneggiato

tanto in ipotesi di responsabilità oggettiva ex art. 2051 c.c. quanto in ipotesi di responsabilità ex art. 2043 c.c. il comportamento colposo del soggetto danneggiato nell’uso del bene (che sussiste anche quando egli abbia usato il bene senza la normale diligenza o con affidamento soggettivo anomalo) esclude la responsabilità del custode/proprietario del bene se tale...

Read More
30
Set

Responsabilità art 2051 cc pericolo prevedibile dal danneggiato

quanto più la situazione di pericolo connessa alla struttura o alle pertinenze della strada pubblica è suscettibile di essere prevista e superata dall’utente danneggiato con l’adozione delle normali cautele, tanto più rilevante deve considerarsi l’efficienza del comportamento imprudente del medesimo nella produzione del danno, fino a rendere possibile l’interruzione del nesso eziologico tra la condotta...

Read More
30
Set

Insidia stradale valutazione comportamento danneggiato

nell’ipotesi di danno da insidia stradale, la valutazione del comportamento del danneggiato è di imprescindibile rilevanza, potendo tale comportamento, se ritenuto colposo, escludere del tutto la responsabilità dell’ente pubblico preposto alla custodia e manutenzione della strada, o quantomeno fondare un concorso di colpa del danneggiato stesso valutabile ex art. 1227, comma 1, c.c. Ne deriva...

Read More
28
Set

Responsabilità ente proprietario strada aperta pubblico transito

posto che l’ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito risponde dei sinistri riconducibili a situazioni di pericolo connesse alla struttura o alle pertinenze della strada stessa, salva la prova del caso fortuito (inteso come fatto estraneo, avente impulso causale autonomo, comprensivo del fatto del terzo e dello stesso danneggiato), nel compiere tale valutazione...

Read More
12
Set

Danno causato da cose in custodia

Danno causato da cose in custodia comportamento idoneo ad interrompere il nesso causale In tema di danno causato da cose in custodia, costituisce circostanza idonea ad interrompere il nesso causale e, di conseguenza, ad escludere la responsabilità del custode di cui all’art. 2051 cod. civ., il fatto della vittima la quale, non prestando attenzione al...

Read More
20
Lug

Danni causati da animali randagi

Risarcimento danni per sinistro stradale causato da animali randagi. Inoltre la responsabilita’ per i danni causati dagli animali randagi deve ritenersi disciplinata dalle regole generali di cui all’articolo 2043 c.c., e non dalle regole di cui all’articolo 2052 c.c.; non e’ quindi possibile riconoscere una siffatta responsabilita’ semplicemente sulla base della individuazione dell’ente cui le...

Read More
14
Lug

Insidia stradale non visibile e non prevedibile

La condotta del pedone distratto configura caso fortuito interruttivo del nesso causale ex art. 1227 c.c. la presenza di una alterazione della pavimentazione, non eccezionale nelle strade cittadine, sono fattori che ponevano in capo al pedone l’onere di incedere con maggiore cura ed attenzione rispetto ad una condizione normale/standard, trattandosi in sostanza di un’irregolarità “tollerabile”...

Read More
14
Giu

Risarcimento danni da insidia stradale

Tribunale Milano, civile Sentenza 20 gennaio 2018, n. 592 Nel caso in cui dunque il dissesto si trovi in una strada ben conosciuta dal danneggiato è onere di quest’ultimo tenere un comportamento maggiormente prudente e diligente, caso contrario la sua imprudenza sarà idonea ad integrare il caso fortuito. La Cassazione si è chiaramente espressa: “ai...

Read More
13
Giu

Caduta su grata condominiale su marciapiedi del comune

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 31 gennaio 2018, n. 2328 Premesso, invero, che una esclusiva proprieta’ condominale puo’ ipotizzarsi – ai sensi dell’articolo 1117 cod. civ. – sicuramente per il cavedio a copertura del quale era posta la grata (Cass. Sez. 2, sent. 1 agosto 2014, n. 17556, Rv. 631830-01), ma non per...

Read More
21
Mag

Responsabilità art 2051 cc proprietario strada macchia olio sull’asfalto

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 19 aprile 2018, n. 9631 La responsabilita’ per i danni cagionati da cose in custodia, di cui all’articolo 2051 c.c., opera anche per la P.A. in relazione ai beni demaniali, con riguardo, tuttavia, alla causa concreta del danno, rimanendo l’amministrazione liberata dalla responsabilita’ suddetta ove dimostri che l’evento...

Read More
21
Mag

Art 2051 cc caso fortuito irrilevanza della diligenza o meno del custode

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 19 aprile 2018, n. 9640 l’articolo 2051 c.c., nel qualificare responsabile chi ha in custodia la cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione della responsabilita’ che prescinde da qualunque connotato di colpa, sicche’ incombe al danneggiato allegare, dandone la prova, il rapporto causale...

Read More
17
Mag

Art 2051 cc mancanza di pericolosità del bene

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 8 maggio 2018, n. 10938 ai sensi dell’articolo 2051 c.c., allorche’ venga accertato, anche in relazione alla mancanza di intrinseca pericolosita’ della cosa oggetto di custodia, che la situazione di possibile pericolo, comunque ingeneratasi, sarebbe stata superabile mediante l’adozione di un comportamento ordinariamente cauto da parte dello...

Read More
08
Mag

Responsabilità ex art 2051 cc bene in comproprietà solidarietà ex art 2055 cc

per l’affermazione della responsabilita’ da omessa custodia della res ai sensi dell’articolo 2051 c.c., che, anche nel caso di comproprieta’, coinvolge ogni singolo comproprietario in virtu’ del principio di solidarieta’ ex articolo 2055 c.c., che non determina una situazione di litisconsorzio necessario. Difatti, la sussistenza di un vincolo di solidarieta’ passiva ai sensi dell’articolo 2055...

Read More
08
Mag

Responsabilità art 2051 per addebitabilità al fatto del terzo

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 27 aprile 2018, n. 10154 la Corte di appello ha chiaramente ritenuto l’evento ascrivibile al fatto del terzo che ha avuto efficacia causale esclusiva nella produzione dello stesso, richiamando pertinente giurisprudenza al riguardo, ritenendo certa, sia pure in base a un ragionamento presuntivo, “l’addebitabilita’ della presenza della sostanza...

Read More
18
Apr

Art 2051 cc disponibilità cosa che comporti il potere d’intervento

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 27 marzo 2018, n. 7527 Ora, cio’ che rileva ai fini di cui all’articolo 2051 c.c., e’ che il custode possa esercitare sulla cosa i poteri di vigilanza che gli competono e gli conferiscono la suddetta qualita’. Pertanto, nell’ipotesi di danni cagionati a terzi dalla rottura di un...

Read More
17
Apr

Art 2051 cc rapporto con il bene in custodia

Corte di Cassazione, Sezione 6 2 civile Ordinanza 4 aprile 2018, n. 8393 la responsabilita’ per i danni cagionati da cose in custodia, prevista dall’articolo 2051 c.c., ha carattere oggettivo, essendo sufficiente, per la sua configurazione, la dimostrazione da parte dell’attore del verificarsi dell’evento dannoso e del suo rapporto di causalita’ con il bene in...

Read More
11
Apr

Responsabilità art 2051 cc incidenza degli eventi atmosferici

Corte di Cassazione, Sezione 6 1 civile Ordinanza 23 febbraio 2018, n. 4495 la ricorrenza dei fenomeni piovosi non e’ stata trascurata dal giudice d’appello, che ne ha invece ponderato la rilevanza giungendo alla conclusione della riconducibilita’ degli eventi dannosi alla carenza di manutenzione del bene sottoposto a custodia; la ricostruzione del nesso causale e’...

Read More
11
Apr

Responsabilità art 2051 cc cause non eliminabili con ordinaria diligenza

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 19 marzo 2018, n. 6703 la responsabilita’ per i danni cagionati da cose in custodia, di cui all’articolo 2051 c.c., opera anche per la P.A. in relazione ai beni demaniali, con riguardo, tuttavia, alla causa concreta del danno, rimanendo l’Amministrazione liberata dalla medesima responsabilita’ ove dimostri che...

Read More
01
Apr

Obblighi ente proprietario strada aperta al pubblico transito

Orbene, l’ente proprietario della strada aperta al pubblico transito e’ obbligato, come detto, a garantire la sicurezza della circolazione (articolo 14 C.d.S.) e ad adottare i provvedimenti necessari ai fini della sicurezza del traffico sulle strade (Decreto Legislativo 26 febbraio 1994, n. 143, articolo 2). Da queste previsioni – se, come pure s’e’ ripetuto, non...

Read More
24
Mar

Art 2051 cc responsabilità oggettiva criterio di imputazione

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 13 marzo 2018, n. 6034 In materia di responsabilità da cose in custodia la Corte richiama i seguenti principi di diritto:  

Read More
24
Mar

Danno al lavoratore da cosa in custodia del datore di lavoro

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro civile Sentenza 12 marzo 2018, n. 5957 Nel caso in cui un danno sia stato causato al lavoratore da cosa che il datore di lavoro ha in custodia – con il correlato obbligo di vigilanza e controllo su di essa – ove sia accertato il nesso eziologico tra il danno...

Read More
02
Mar

Condominio responsabilità ex art. 2051 cc relazione tra bene e danno

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 12 febbraio 2018, n. 3305 colui il quale invoca la violazione di un obbligo di custodia e’ comunque tenuto a dimostrare il nesso di causalita’ tra la cosa ed il danno.  

Read More
22
Feb

Responsabilità art 2051 cc dovere di cautela del danneggiato

Se e’ vero, infatti, che il riconoscimento della natura oggettiva del criterio di imputazione della responsabilita’ custodiale si fonda sul dovere di precauzione imposto al titolare della signoria sulla cosa custodita, in funzione di prevenzione dei danni che da essa possono derivare, e’ altrettanto vero che l’imposizione di un dovere di cautela in capo a...

Read More
15
Feb

Art 2051 cc situazioni di pericolo determinate da fattori imprevedibili

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 1 febbraio 2018, n. 2477 In merito alla responsabilità ex art. 2051 cc la Corte ha enunciato i seguenti principi di diritto: a)”l’articolo 2051 c.c., nell’affermare la responsabilita’ del custode della cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione che prescinde da qualunque connotato...

Read More
15
Feb

Danno da cosa in custodia caso fortuito comportamento danneggiato

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 1 febbraio 2018, n. 2479 In merito alla responsabilità ex art. 2051 cc la Corte ha enunciato i seguenti principi di diritto: a) “nell’ambito della responsabilita’ ex articolo 2051 c.c., il caso fortuito, che puo’ essere costituito anche dalla condotta del danneggiato, e’ connotato dall’esclusiva efficienza causale nella...

Read More
15
Feb

Art 2051 cc caso fortuito fatto naturale condotta del danneggiato

In definitiva, i principi di diritto da applicare alla fattispecie possono cosi’ ricostruirsi: a) “l’articolo 2051 c.c., nel qualificare responsabile chi ha in custodia la cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione della responsabilita’ che prescinde da qualunque connotato di colpa, sicche’ incombe al danneggiato allegare, dandone la prova, il...

Read More
15
Feb

Art 2051 cc precipitazioni atmosferiche imprevedibili caso fortuito

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 1 febbraio 2018, n. 2482 Le precipitazioni atmosferiche integrano l’ipotesi di caso fortuito, ai sensi dell’articolo 2051 c.c., allorquando assumano i caratteri dell’imprevedibilita’ oggettiva e dell’eccezionalita’, da accertarsi con indagine orientata essenzialmente da dati scientifici di tipo statistico (i c.d. dati pluviometrici) riferiti al contesto specifico di localizzazione...

Read More
15
Feb

Art 2051 cc comportamento danneggiato interruzione nesso causale

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 1 febbraio 2018, n. 2483 quanto piu’ la situazione di possibile danno e’ suscettibile di essere oggettivamente prevista e superata attraverso l’adozione da parte dello stesso danneggiato delle cautele normalmente attese e prevedibili in rapporto alle circostanze (secondo uno standard di comportamento correlato, dunque, al caso concreto), tanto...

Read More
13
Feb

Art 2051 cc onere di dimostrare situazione di pericolosita dello stato dei luoghi

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 17 gennaio 2018, n. 1064 in tema di responsabilita’ ex articolo 2051 c.c., e’ onere del danneggiato provare il fatto dannoso ed il nesso causale tra la cosa in custodia ed il danno e, ove la prima sia inerte e priva di intrinseca pericolosita’, dimostrare, altresi’, che...

Read More
12
Feb

Art 2051 situazione di pericolo superabile con comportamento cauto

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 16 gennaio 2018, n. 861 si deve configurare l’assenza di responsabilita’ ex articolo 2051 c.c. anche in ragione del fatto del danneggiato, siccome elidente il nesso causale tra cosa e danno, la’ dove la evidente situazione di possibile pericolo, comunque ingeneratasi, sarebbe stata superabile mediante l’adozione di...

Read More
12
Feb

Responsabilità art 2051 esclusa da condotta oggettivamente non prevedibile danneggiato

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 1 febbraio 2018, n. 2480 e’ esclusa la responsabilita’ da cose in custodia in capo all’ente proprietario e gestore della strada, munita di guardrail di altezza a norma di legge, per i danni patiti dal superamento del medesimo da parte del conducente di un veicolo che ne aveva,...

Read More
03
Feb

Art 2051 cc oneri probatori danneggito evento dannoso rapporto di causalita

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 23 gennaio 2018, n. 1561 in tema di sinistro stradale, il danneggiato che agisca per il risarcimento dei danni subiti in conseguenza di una caduta avvenuta, mentre circolava sulla pubblica via alla guida del proprio ciclomotore, a causa di una grata o caditoia d’acqua, e’ tenuto alla dimostrazione...

Read More
30
Gen

Presunzione di responsabilità per danni da cose in custodia art 2051 cc

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 19 gennaio 2018, n. 1257 la presunzione di responsabilita’ per danni da cose in custodia prevista dall’articolo 2051 c.c. non si applica, per i danni subiti dagli utenti dei beni demaniali, le volte in cui non sia possibile esercitare sul bene stesso la custodia intesa quale potere di...

Read More
22
Gen

Art 2051 mancato impedimento del fatto dannoso pericolosità strada percorsa

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 13 dicembre 2017, n. 29891 al riguardo, la negazione della circostanza di fatto secondo cui la minore non fosse effettivamente condotta per mano, o l’eventuale non pertinenza del richiamo giurisprudenziale operato in sentenza dal giudice a quo, non valgono a destituire di decisivo rilievo la determinante argomentazione...

Read More
09
Gen

Art 2051 cc Responsabilità Esclusa se danneggiato conosce stato della strada

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 26 settembre 2017, n. 22419 l’ente proprietario d’una strada aperta al pubblico transito risponde ai sensi dell’articolo 2051 cod. civ., per difetto di manutenzione, dei sinistri riconducibili a situazioni di pericolo connesse alla struttura o alle pertinenze della strada stessa, salvo che si accerti la concreta possibilita’...

Read More
29
Nov

Responsabilità per i danni causati da beni in custodia art 2051 cc

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 31 ottobre 2017, n. 25856 in tema di responsabilita’ per i danni causati da beni in custodia e di distribuzione dei relativi oneri probatori si applicano tali principi: a) “in tema di responsabilita’ ex articolo 2051 c.c., e’ onere del danneggiato provare il fatto dannoso ed il nesso...

Read More
27
Nov

condotta della vittima del danno causato da una cosa in custodia

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 31 ottobre 2017, n. 25837 La condotta della vittima del danno causato da una cosa in custodia puo’ costituire un “caso fortuito”, ed escludere integralmente la responsabilita’ del custode ai sensi dell’articolo 2051 c.c., quando abbia due caratteristiche: sia stata colposa, e non fosse prevedibile da parte del...

Read More
18
Nov

La responsabilità della p.a. quale proprietaria delle strade

La responsabilità della pubblica amministrazione per i danni patiti dagli utenti nell’utilizzo delle strade. Disciplina e regime giuridico applicabile. Con tale scritto, si intende esaminare, la disciplina giuridica applicabile alla Pubblica Amministrazione ed il conseguente regime di responsabilità, per i danni patiti dagli utenti nell’utilizzo dei beni demaniali, con specifico riferimento all’utilizzo delle pubbliche strade....

Read More
18
Nov

Responsabilità art 2051 cc comportamento colposo del danneggiato

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 20 gennaio 2014, n. 999 il comportamento colposo del danneggiato puo’ – secondo un ordine crescente di gravita’ – atteggiarsi come concorso causale colposo, valutabile ai sensi dell’articolo 1227 c.c., comma 1, ovvero addirittura giungere ad escludere del tutto la responsabilita’ del custode. Si e’ riconosciuto, cioe’, che...

Read More
18
Nov

Responsabilità Art 2051 cc caso fortuito Comportamento del danneggiato

il caso fortuito puo’ essere rappresentato anche dalla condotta di un terzo, ovvero dello stesso danneggiato; e tuttavia, per integrare l’esimente, tale condotta deve assumere un’efficacia causale esclusiva nella produzione del danno. Il che si verifica quando il fatto del terzo, o del danneggiato, si atteggi – sulla base di tutti gli elementi della fattispecie...

Read More
18
Nov

Responsabilità art. 2051 cc Nesso causale cosa in custodia danno subito

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 28 giugno 2016, n. 13262 in tema di responsabilita’ ai sensi dell’articolo 2051 c.c., il danneggiato e’ tenuto a fornire la prova del nesso causale fra la cosa in custodia e il danno che egli ha subito (oltre che dell’esistenza del rapporto di custodia), e solo dopo che...

Read More
14
Nov

Responsabilità del Comune Randagismo art 2043 cc 2052 cc

la responsabilita’ per i danni causati dagli animali randagi deve ritenersi disciplinata dalle regole generali di cui all’articolo 2043 c.c., e non dalle regole di cui all’articolo 2052 c.c.; non e’ quindi possibile riconoscere una siffatta responsabilita’ semplicemente sulla base della individuazione dell’ente cui le leggi nazionali e regionali affidano in generale il compito di...

Read More
12
Nov

Responsabilità art 2051 cc imprevedibilità del pericolo concorso di colpa

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 5 maggio 2017, n. 10916 L’imprevedibilita’ del pericolo non e’ infatti il presupposto della responsabilita’ del proprietario della strada. Essa puo’ costituire unicamente la circostanza dalla quale desumere la sussistenza d’un maggiore o minore concorso di colpa della vittima (c.d. fortuito accidentale), nel senso che quanto piu’ il...

Read More
12
Nov

Responsabilità per custodia art 2051 cc Ripartizione oneri probatori

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 9 maggio 2017, n. 11225 In materia di responsabilita’ per custodia di una strada soggetta all’obbligo di manutenzione e controllo da parte di un ente pubblico, laddove si assuma che un incidente sia stato ingenerato non da uno scontro tra veicoli ma dalle condizioni della strada stessa, o...

Read More
11
Nov

Responsabilità art 2051cc Effettività del potere sulla cosa

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 29 settembre 2017, n. 22839 l rapporto di “custodia”, dunque, “postula l’effettivo potere sulla cosa”, e, quindi, non solo la sua disponibilita’ giuridica, ma, insieme ad essa, la disponibilita’ materiale, alla stregua di un binomio che opera unitariamente come fattore selettivo della figura del “custode”, rilevante ai sensi...

Read More
11
Nov

Responsabilità Art 2051 cc manutenzione gestione pulizia strade

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 28 luglio 2017, n. 18856 gli enti proprietari delle strade (e delle autostrade) sono tenuti a provvedere: a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonche’ delle attrezzature, impianti e servizi; b) al controllo tecnico dell’efficienza delle strade e relative pertinenze; c)...

Read More
07
Nov

Art 2051 cc ordinaria diligenza del custode

Corte di Cassazione, Sezione 6 civile Ordinanza 16 maggio 2017, n. 12027 il dettato dello stesso articolo 2051 c.c.,  non prevede una responsabilita’ aquiliana, ovvero non richiede alcuna negligenza nella condotta che si pone in nesso eziologico con l’evento dannoso, bensi’ stabilisce una responsabilita’ oggettiva, che e’ circoscritta esclusivamente dal caso fortuito, e non, quindi,...

Read More
07
Nov

Responsabilità ex art. 2051 cc prova liberatoria

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 12 maggio 2017, n. 11785 la responsabilita’ per i danni cagionati da una cosa in custodia, ex articolo 2051 c.c., ha carattere oggettivo e trova fondamento nella particolare relazione intercorrente tra il custode e la cosa, la presunzione di responsabilita’ del quale puo’ essere vinta solo dalla sussistenza...

Read More
07
Nov

Art 2051 cc prevedibilità evento dannoso dovere di cautela

Corte di Cassazione, Sezione 6 civile Ordinanza 11 maggio 2017, n. 11526 E’ appena il caso di ricordare, inoltre, che la piu’ recente giurisprudenza di questa Corte e’ andata ponendo in evidenza, sul punto in questione, due aspetti di fondamentale importanza: da un lato il concetto di prevedibilita’ dell’evento dannoso e dall’altro quello del dovere...

Read More
07
Nov

Responsabilità p.a. art. 2051 c.c. pericolo non eliminabile immediatamente

Corte di Cassazione, Sezione 6 3 civile Ordinanza 27 marzo 2017, n. 7805 la responsabilita’ per i danni cagionati da cose in custodia, di cui all’articolo 2051 c.c., opera anche per la P.A. in relazione ai beni demaniali, con riguardo, tuttavia, alla causa concreta del danno, rimanendo l’amministrazione liberata dalla medesima responsabilita’ ove dimostri che...

Read More
06
Nov

Responsabilita proprietario della strada per inidonea segnaletica stradale

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 28 aprile 2017, n. 10520 Ed infatti, secondo la giurisprudenza di questa Corte (che il ricorso non offre motivi sufficienti per rivedere), l’assenza di una intelligibile segnaletica stradale, laddove la circolazione possa comunque avvenire senza inconvenienti anche in mancanza di essa, essendo sufficienti e idonee a regolarla le...

Read More