17
Nov

Usucapione da parte del comproprietario

In tema di comunione, il possesso utile ai fini dell’usucapione deve estrinsecarsi con modalità particolarmente qualificate, tali cioè da escludere la possibilità di godimento del bene da parte degli altri comproprietari, così rendendo manifesta e inequivoca la “volontà di possedere “uti dominus” e non più “uti condominus”. Più precisamente, il comproprietario che sia nel possesso...

Read More
03
Nov

Usucapione efficacia interruttiva ad atti diversi

in tema di usucapione, poiché con il rinvio fatto dall’articolo 1165 c.c. all’articolo 2943 c.c. risultano tassativamente elencati gli atti interruttivi del possesso, non è consentito attribuire efficacia interruttiva ad atti diversi da quelli stabiliti dalla legge, con la conseguenza che non può riconoscersi tale efficacia se non ad atti che comportino, per il possessore,...

Read More
02
Nov

Beni immobili abusivi e domanda di divisione

Quando sia proposta domanda di scioglimento di una comunione (ordinaria o ereditaria che sia), il giudice non può disporre la divisione che abbia ad oggetto un fabbricato abusivo o parti di esso, in assenza della dichiarazione circa gli estremi della concessione edilizia e degli atti ad essa equipollenti, come richiesti dall’art. 46 del D.P.R. 6...

Read More
14
Ott

Possesso utile ai fini dell’usucapione

Per l’acquisto del diritto di proprietà per usucapione, si deve fornire la prova della sussistenza dei due elementi costitutivi della fattispecie, sia con riguardo al possesso che al decorso del tempo stabilito dalla legge. L’elemento oggettivo del possesso – il potere sulla cosa manifestato in attività corrispondenti all’esercizio del diritto di proprietà – è stato...

Read More
05
Ott

Distanze tra edifici con pareti finestrate

in ordine alla distanza tra le costruzioni riferita ex lege all’intera parete e non solo alle sue sezioni finestrate, si deve fare applicazione del principio secondo cui: due fabbricati, per essere antistanti, non devono necessariamente essere paralleli, ma possono anche fronteggiarsi con andamento obliquo, purché tra le facciate dei due edifici sussista almeno un segmento...

Read More
03
Ott

Configurazione della molestia possessoria

È noto infatti che ad integrare la molestia, è sufficiente un’attività materiale (o giuridica) consapevolmente posta in essere dall’agente e con un congruo ed apprezzabile contenuto di disturbo che comporti un diverso modo di essere del possesso o del suo esercizio. Si è ritenuto che per la configurazione della molestia possessoria non è necessario, in...

Read More
02
Ott

Servitù coattiva di scarico

la servitù coattiva di scarico può essere domandata per liberare il proprio immobile sia da acque sovrabbondanti potabili o non potabili, provenienti da acquedotto o da sorgente esistente nel fondo o dallo scarico di acque piovane, sia dalle acque impure, risultanti dal funzionamento degli impianti agricoli od industriali o degli impianti e servizi igienico-sanitari degli...

Read More
27
Set

Diritto di panorama e acquisto della servitu

In linea di principio quanto al diritto al panorama si osserva che, in assenza di una espressa previsione codicistica, la giurisprudenza ha più volte riconosciuto l’esistenza di una servitù di panorama, che si configura come una servitù “altius non tollendi”, ove l’utilitas è rappresentata dalla particolare amenità di cui il fondo dominante gode per la...

Read More
19
Set

Ius aedificandi e diritto di proprietà

ai fini dell’esercizio dello “ius aedificandi”, ai sensi dell’articolo 952 c.c., comma 1, e articolo 954 c.c., u.c., e’ qualificabile come costruzione qualsiasi manufatto non completamente interrato che abbia i caratteri della solidita’, stabilita’ ed immobilizzazione al suolo, anche mediante appoggio, incorporazione o collegamento fisso ad un corpo di fabbrica preesistente o contestualmente realizzato, indipendentemente...

Read More
08
Set

Usucapione coltivazione del fondo

Costituisce, infatti, principio pacifico che – ai fini della prova degli elementi costitutivi dell’usucapione, il cui onere grava su chi invoca la fattispecie acquisitiva – la coltivazione del fondo non e’ sufficiente, perche’, di per se’, non esprime, in modo inequivocabile, l’intento del coltivatore di possedere, occorrendo, invece, che tale attivita’ materiale, corrispondente all’esercizio del...

Read More
08
Set

Violazione distanze legali danno in re ipsa

la violazione della prescrizione sulle distanze tra le costruzioni, attesa la natura del bene giuridico leso, determina un danno in re ipsa, con la conseguenza che non incombe sul danneggiato l’onere di provare la sussistenza e l’entita’ concreta del pregiudizio patrimoniale subito al diritto di proprieta’, dovendosi, di norma, presumere, sia pure iuris tantum, tale...

Read More
08
Set

Violazione delle distanze legali usucapione e onere della prova

In materia di violazioni delle distanze legali, il proprietario che lamenti la realizzazione di un manufatto su un fondo limitrofo a distanza non regolamentare di dare prova solo del fatto della costruzione e di quello della violazione di distanze, mentre incombe sul convenuto, che deduca di avere acquisito per usucapione il diritto di mantenere il...

Read More
08
Set

Rivendica della proprietà di un immobile

Nel giudizio di revindica della proprietà di un immobile, sul piano probatorio, deve escludersi che possa riconoscersi rilevanza ad una denuncia di successione. Invero, nel giudizio di revindica di un immobile ai fini della prova della proprieta’ non e’ sufficiente un atto di divisione che per il suo carattere dichiarativo (e non costitutivo di diritto)...

Read More
31
Ago

Muri perimetrali e presunzione di comunione

I muri perimetrali degli edifici in cemento armato (cosiddetti pannelli di rivestimento o di riempimento) sono compresi fra i muri maestri definiti comuni dall’articolo 1117 c.c., n. 1 giacche’, pur non avendo funzione portante, la quale negli edifici anzidetti e’ assolta principalmente dai pilastri e dagli architravi, costituiscono parte organica ed essenziale dell’intero immobile che,...

Read More
26
Ago

Servitù coattiva e indennità

ove la servitu’ coattiva di passaggio venga istituita su un preesistente percorso, non abbisognante di modifica alcuna, l’indennita’ di cui all’articolo 1053 c.c. deve essere quantificata in misura proporzionata al danno cagionato, costituito dall’implementato uso del percorso, non potendosi quantificare la predetta indennita’ alla stregua del costo a suo tempo affrontato dal proprietario del fondo...

Read More
01
Ago

Inesistenza della servitù di veduta

Chi agisce giudizialmente per fare dichiarare la inesistenza a carico del proprio fondo di una servitu’ di veduta diretta deve limitarsi a provare che sul fondo del vicino si apre una veduta a distanza inferiore a un metro e mezzo dal confine, in quanto l’articolo 905 c.c. gli da’ diritto di pretenderne l’eliminazione, mentre incombe...

Read More
01
Ago

Servitù di non edificare e nuove costruzioni

per “costruzione” debba intendersi qualsiasi opera non completamente interrata avente i caratteri della solidita’, stabilita’ ed immobilizzazione rispetto al suolo, anche mediante appoggio o incorporazione o collegamento fisso ad un corpo di fabbrica contestualmente realizzato o preesistente, e cio’ indipendentemente dal livello di posa ed elevazione dell’opera stessa, dai suoi caratteri e della sua destinazione....

Read More
01
Ago

Rivendica della proprietà e litisconsorzio necessario

l’azione con cui, a qualsiasi titolo, si rivendica la proprieta’ di bene deve essere proposta nei confronti di chi possiede il bene o ne e’ proprietario all’atto della domanda. Ne discende che se in tali situazioni si trovano piu’ soggetti, tutti devono essere convenuti in giudizio, verificandosi un’ipotesi di litisconsorzio necessario dal lato passivo. Il...

Read More
27
Lug

Condominio nemini res sua servit

Il principio “nemini res sua servit” trova applicazione soltanto quando un unico soggetto e’ titolare del fondo servente e di quello dominante e non anche quando il proprietario di uno di essi sia anche comproprietario dell’altro, giacche’ in tal caso l’intersoggettivita’ del rapporto e’ data dal concorso di altri titolari del bene comune. Nel condominio,...

Read More
22
Lug

Interclusione del fondo servitù di passaggio

l’interclusione relativa si rinviene in tutti i casi in cui il transito di accesso alla via pubblica, pur se strutturalmente possibile, determini un dispendio eccessivo al fine di renderlo praticabile, mentre si ha la fattispecie del fondo non intercluso allorche’ vi sia un iter che sia funzionalmente destinato a passaggio ma le cui caratteristiche concretamente...

Read More
22
Lug

Usucapione di un terreno

E’ infatti onere di chi chiede accertarsi l’intervenuta usucapione dimostrare di aver esercitato sul bene un potere di fatto che si e’ estrinsecato in un’attivita’ corrispondente all’esercizio del diritto di proprieta’. Lo stesso deve, infatti, provare non solo il corpus – dimostrando di essere nella disponibilita’ del bene ma anche l’animus possidendi per il tempo...

Read More
22
Lug

Comunione modalità uso della cosa comune

La nozione di pari uso della cosa comune, cui fa riferimento l’articolo 1102 c.c., non va intesa nel senso di uso identico e contemporaneo, dovendo ritenersi conferita dalla legge a ciascun partecipante alla comunione la facolta’ di trarre dalla cosa comune la piu’ intensa utilizzazione, a condizione che questa sia compatibile con i diritti degli...

Read More
21
Lug

Occupazione del demanio marittimo

in tema di mancata riconsegna di un’area demaniale, oggetto di concessione non rinnovata alla scadenza, trova applicazione la disposizione di cui all’articolo 1591 c.c., essendo espressione di un principio riferibile a tutti i tipi di contratto con i quali viene concessa l’utilizzazione del bene dietro corrispettivo, allorche’ il concessionario continui ad utilizzare il bene oltre...

Read More
22
Nov

Inquadramento immobile fieristico

L’immobile “fieristico”, in cui sono svolte manifestazioni di promozione economica ovvero culturale e sportiva, nonche’ spettacoli in genere, ha carattere commerciale, per cui non puo’ essergli attribuita la categoria catastale E, esclusivamente prevista per immobili sostanzialmente considerati “extra commercium” e, quindi, improduttivi di reddito e non tassabili; ne’ lo stesso e’ riconducibile alle anteriori categorie...

Read More
29
Ott

Diritto di abitazione opponibile a terzi

Il diritto di abitazione, a differenza dell’usufrutto e del diritto di uso, ha carattere talmente particolare e personale da non potere ne’ essere ceduto ad altri, nemmeno quanto all’Esercizio, ne’ avere attuazione diversa da quella dell’abitazione personale dell’immobile da parte del relativo titolare. Deve quindi ritenersi che l’opponibilità del diritto di abitazione ai terzi passi...

Read More
14
Ott

Successione nel possesso

in tema di azioni possessorie, il successore a titolo particolare non puo’ limitarsi a dare la prova del suo diritto a possedere, ma occorre che dimostri il suo rapporto di fatto con il bene. Nelle successioni a titolo particolare, sia mortis causa sia per atto tra vivi, l’avente causa acquista il solo potere giuridico sulla...

Read More
25
Nov

Azione di reintegrazione e manutenzione

Se è vero, infatti, che le azioni possessorie di reintegrazione e di manutenzione non sono cumulabili fra di loro, nel senso che la medesima situazione di fatto, considerata in tutte le sue componenti, non può dare luogo ad entrambe le forme di tutela, deve ritenersi, però, che tali azioni siano sempre proponibili simultaneamente, in via...

Read More
23
Nov

Servitù di parcheggio

In tema di servitù, lo schema previsto dall’art. 1027 c.c. non preclude in assoluto la costituzione di servitù aventi ad oggetto il parcheggio di un’autovettura su un immobile di proprietà altrui, a condizione che, in base all’esame del titolo, tale facoltà risulti essere stata attribuita a diretto vantaggio del fondo dominante, per la sua migliore...

Read More
19
Nov

Scioglimento comunione immobile

In definitiva la presenza di irregolarità amministrative che rendono non commerciabile il compendio immobiliare in comunione, costituisce circostanza ostativa alla relativa divisione, anche qualora richiesta in sede giudiziale. La pronuncia giudiziale di scioglimento della divisione, invero, avendo funzione suppletiva di quella negoziale, incontra i medesimi limiti di quest’ultima; al contrario opinando, si finirebbe per attribuire...

Read More
21
Ott

Pertinenze di bene immobile mancata indicazione compravendita

gli accessori pertinenziali di un bene immobile devono ritenersi compresi nel suo trasferimento, anche nel caso di mancata indicazione nell’atto di compravendita, essendo necessaria un’espressa volontà contraria per escluderli. Ed, infatti, gli atti e i rapporti giuridici aventi ad oggetto la cosa principale non estendono i propri effetti alla pertinenza, sia laddove ciò sia espressamente...

Read More
15
Ott

Art 887 cc ripartizione spese relative al muro di confine

in materia di limitazioni legali della proprietà di fondi c.d. a dislivello, la disciplina prevista dall’art. 887 c.c. in tema di regime delle spese relative al muro di confine, non trova applicazione né quando la creazione di un dislivello ex novo sia opera del proprietario del fondo inferiore, incombendo su quest’ultimo, in tal caso, l’onere...

Read More
14
Ott

Acquisto del possesso e atti di tolleranza

gli atti di tolleranza che non possono servire di fondamento all’acquisto del possesso sono quelli che, implicando un elemento di transitorietà e saltuarietà, comportano un godimento di modesta portata, incidente molto debolmente sull’esercizio del diritto da parte dell’effettivo titolare o possessore. Inoltre, poiché colui che esercita il potere di fatto sulla cosa si presume possessore,...

Read More
28
Lug

Accessione invertita diritto di ritenzione liquidazione dell’indennizzo

In tema di accessione, spetta al proprietario del suolo, che eserciti il diritto di ritenzione riconosciutogli dall’art. 936 c.c., nel caso di opere fatte da un terzo con materiali propri, di scegliere, ai fini della liquidazione dell’indennizzo, il criterio del valore di materiali e mano d’opera, oppure quello dell’aumento del valore del fondo; in difetto...

Read More
07
Lug

Usucapione prova degli elementi costitutivi

ai fini della prova degli elementi costitutivi dell’usucapione – il cui onere grava su chi invoca la fattispecie acquisitiva – la coltivazione del fondo non è sufficiente, in quanto, di per sé, non esprime, in modo inequivocabile, l’intento del coltivatore di possedere, occorrendo, invece, che tale attività materiale, corrispondente all’esercizio del diritto di proprietà, sia...

Read More
06
Lug

Azioni a difesa della proprietà

In tema di azioni a difesa della proprietà, infatti, l’azione di rivendicazione e quella di restituzione, pur tendendo al medesimo risultato pratico del recupero della materiale disponibilità del bene, hanno natura e presupposti diversi. E infatti, con la prima azione, di carattere reale, l’attore assume di essere proprietario del bene e, non essendone in possesso,...

Read More
01
Lug

Azione di negatoria servitù oneri probatori

l’azione negatoria servitutis tende alla negazione di qualsiasi diritto, anche dominicale, affermato dal terzo sulla cosa dell’attore, e dunque non soltanto all’accertamento dell’inesistenza della pretesa servitù, ma anche al conseguimento della cessazione della situazione antigiuridica posta in essere dal vicino, al fine di ottenere la libertà del fondo. Inoltre, poiché la titolarità del bene si...

Read More
29
Giu

Giudizio di divisione le migliorie apportate al bene in comunione

nel giudizio di divisione le migliorie apportate da uno dei condividenti vengono a far parte, per il principio dell’accessione, al bene stesso, con la conseguenza che di esse deve tenersi conto ai fini della stima del bene, ma non aumentano il valore della quota del singolo condividente che ha apportato le migliorie. Il contitolare che...

Read More
25
Giu

Tutela del possesso azione di manutenzione art 1170 cc

Con particolare riferimento all’individuazione delle tutele possessorie, si deve evidenziare come l’azione di manutenzione ex art. 1170 c.c. sia diretta – in via alternativa – a reintegrare nel possesso la vittima di uno spoglio non violento né clandestino (III. comma) oppure a far cessare le molestie e le turbative sofferte dal possessore (I. comma). Legittimato...

Read More
15
Nov

Servitù prediali actio negatoria servitutis

in tema di azione negatoria, poiche’ la titolarita’ del bene si pone come requisito di legittimazione attiva e non come oggetto della controversia, la parte che agisce in giudizio non ha l’onere di fornire la prova rigorosa della proprieta’, come accade nell’azione di rivendica, essendo sufficiente la dimostrazione con ogni mezzo, anche in via presuntiva,...

Read More
08
Nov

Distanza minima dal confine Decreto Ministeriale n. 1444/1968

il Decreto Ministeriale n. 1444 del 1968, articolo 9, n. 2, non impone di rispettare in ogni caso una distanza minima dal confine, ma va interpretato, in applicazione del principio di prevenzione, nel senso che tra una parete finestrata e l’edificio antistante va mantenuta la distanza di mt. 10, con obbligo del prevenuto di arretrare...

Read More
06
Nov

Azione di regolamento di confini

nell’azione di regolamento di confini, la quale si configura come una vindicatio incertae partis, incombe sia sull’attore che sul convenuto l’onere di allegare e fornire qualsiasi mezzo di prova idoneo all’individuazione dell’esatta linea di confine, mentre il giudice, del tutto svincolato dal principio actore non probante reus absolvitur, deve determinare il confine in relazione agli...

Read More
31
Ott

Costituzione convenzionale servitù prediale

Ai fini della costituzione convenzionale di una servitu’ prediale non si richiede l’uso di formule sacramentali o di espressioni formali particolari, essendo sufficiente che dall’atto scritto si desuma la volonta’ delle parti di costituire un vantaggio a favore di un fondo mediante l’imposizione di un peso o di una limitazione su un altro fondo appartenente...

Read More
30
Ott

Proprietà diritti reali di godimento diritti autodeterminati

E’ fuor di dubbio che la proprieta’ e gli altri diritti reali di godimento appartengono alla categoria dei cosiddetti diritti “autodeterminati”, individuati, cioe’, sulla base della sola indicazione del relativo contenuto si’ come rappresentato dal bene che ne forma l’oggetto, con la conseguenza che la “causa petendi” delle relative azioni giudiziarie si identifica con i...

Read More
30
Ott

Accessione nel possesso art 1146 cc

il successore a titolo particolare possa unire al proprio il possesso del dante causa, e’ necessario che il trasferimento trovi la propria giustificazione in un titolo astrattamente idoneo a trasferire la proprieta’ o altro diritto reale sul bene; dal che consegue, stante la tipicita’ dei negozi traslativi reali, che l’oggetto del trasferimento non puo’ essere...

Read More
29
Ott

Azione di regolamento dei confini

l’azione di regolamento dei confini (articolo 950 c.c.) presuppone che l’incertezza, oggettiva o soggettiva, cada sul confine tra due fondi, non sul diritto di proprieta’ degli stessi, anche se oggetto di controversia e’ la determinazione quantitativa delle rispettive proprieta’; essa, pertanto, non muta natura, trasformandosi in azione di rivendica, nel caso in cui l’attore sostenga...

Read More
23
Ott

Atto costitutivo di una servitù

l’esigenza che nell’atto costitutivo di una servitu’ siano specificamente riportati tutti gli elementi di questa non implica la necessita’ della espressa indicazione e dell’analitica descrizione del fondo dominante, di quello servente e del contenuto dell’assoggettamento di questo all’utilita’ del primo, essendo sufficiente che tali elementi siano comunque desumibili, attraverso i consueti strumenti ermeneutici, dal contenuto...

Read More
23
Ott

Distanza tra fabbricati principio della prevenzione regolamento edilizio

il principio della prevenzione si applica anche nell’ipotesi in cui il regolamento edilizio locale preveda una distanza tra fabbricati maggiore di quella ex articolo 873 c.c. e tuttavia non imponga (come nel caso al vaglio) una distanza minima delle costruzioni dal confine, atteso che la portata integrativa della disposizione regolamentare si estende all’intero impianto codicistico,...

Read More
17
Ott

Servitù chiusura fondo servente con cancello automatico

il proprietario, che abbia chiuso il fondo servente dotandolo di cancello automatico, e’ tenuto all’installazione di dispositivi ovvero l’individuazione di modalita’ atti a garantire, ai sensi dell’articolo 1064 c.c., comma 2, il diritto al libero e comodo accesso al fondo da parte del proprietario del fondo dominante e dei terzi – da lui autorizzati nei...

Read More
15
Ott

Distanze legali rimozione di opere

l’azione volta alla rimozione o comunque all’arretramento a distanza legale di opere assunte come abusivamente eseguite ha natura reale, e pertanto richiede la presenza nel giudizio di tutti i proprietari della costruzione in assunto illegittima.

Read More
15
Ott

Accertamento del confine tra due fondi limitrofi

nell’accertamento del confine tra due fondi limitrofi costituenti lotti separati di un appezzamento originariamente unico, rivestono importanza decisiva i tipi di frazionamento richiamati nei singoli atti di acquisto con valore negozialmente vincolante, i cui dati catastali, per espressa volonta’ delle parti, perdono l’originaria natura di elemento probatorio di carattere sussidiario per assurgere ad elemento fondamentale...

Read More
15
Ott

Terzo non proprietario costruzione su proprietà altrui

nel caso, in cui un terzo non proprietario ha realizzato la costruzione a sue,spese e con suoi materiali sul fondo dell’Amministrazione, la quale, riconosciuta l’utilita’ dell’opera, non ne ha chiesto la rimozione ed e’ stata condannata al pagamento, a favore del terzo, dell’indennizzo di cui all’articolo 936 c.c., l’Amministrazione proprietaria del fondo non ha titolo...

Read More
15
Ott

Illegittima imposizione di servitù

In ipotesi di illegittima imposizione di una servitu’, al proprietario del fondo gravato puo’ riconoscersi il risarcimento del danno conseguenza che egli subisce per l’intero periodo di tempo anteriore all’eliminazione dell’abuso e che consiste nella limitazione del godimento e nella diminuzione temporanea del valore della proprieta’ del bene, senza che rilevi, al fine di compensare...

Read More
14
Ott

Configurabilità possesso ad usucapionem

per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena”, un potere di fatto, corrispondente al diritto...

Read More
14
Ott

Distanze legali principio di prevenzione costruzione preveniente

ai fini dell’osservanza delle norme in materia di distanze legali stabilite dall’articolo 873 c.c. e ss., e delle norme dei regolamenti locali integrativi della disciplina codicistica, al fine di stabilire quale sia la costruzione preveniente, deve ritenersi “costruzione” qualsiasi opera non completamente interrata avente i caratteri della solidita’, stabilita’ ed immobilizzazione rispetto al suolo, anche...

Read More
14
Ott

Servitù esenzione passaggio coattivo

la disposizione dell’articolo 1051 c.c., comma 4, che esenta dal passaggio coattivo le case, i cortili, i giardini e le aie ad esse attinenti, contiene un’elencazione che trova la sua “ratio” nell’esigenza di tutelare l’integrita’ delle case di abitazione e degli accessori che le rendono piu’ comode. Per stabilire se sussistano le condizioni applicative della...

Read More
14
Ott

Servitù principio nemini res sua servit

Il principio “nemini res sua servit” trova applicazione soltanto quando un unico soggetto e’ titolare del fondo servente e di quello dominante e non anche quando il proprietario di uno di essi sia anche comproprietario dell’altro, giacche’ in tal caso l’intersoggettivita’ del rapporto e’ data dal concorso di altri titolari del bene comune.

Read More
11
Ott

Distanze legali art 873 cc nozione di costruzione

in tema di distanze legali, esiste, ai sensi dell’articolo 873 c.c., una nozione unica di costruzione (consistente in qualsiasi opera non completamente interrata avente i caratteri della solidita’ ed immobilizzazione rispetto al suolo, indipendentemente dalla tecnica costruttiva adoperata) e i regolamenti comunali, essendo norme secondarie, non possono modificare tale nozione codicistica, sia pure al limitato...

Read More
11
Ott

Servitù di passaggio coattivo esenzione art 1051 cc comma 4

in materia di servitu’ di passaggio coattivo, l’esenzione prevista dall’articolo 1051 c.c., comma 4, in favore di case, cortili, giardini ed aie ad esse attinenti, opera nel solo caso in cui il proprietario del fondo intercluso abbia la possibilita’ di scegliere tra piu’ fondi, attraverso i quali attuare il passaggio, di cui almeno uno non...

Read More
11
Ott

Trasferimento dell’esercizio di una servitu’ prediale art 1068 cc

l’articolo 1068 c.c. subordina il trasferimento dell’esercizio di una servitu’ prediale in un luogo diverso da quello originario ad una duplice condizione: per un verso, che l’originario esercizio della servitu’ sia divenuto piu’ gravoso per il fondo servente, ovvero impedisca al proprietario di questo di fare lavori, riparazioni o miglioramenti; per altro verso, che venga...

Read More
10
Ott

Apparenza della servitù acquisto usucapione destinazione padre famiglia

il requisito dell’apparenza della servitu’, di cui all’articolo 1061 c.c., necessario ai fini del relativo acquisto per usucapione o per destinazione del padre di famiglia, si configura come presenza di segni visibili di opere permanenti obiettivamente destinate al relativo esercizio ed attestanti in modo non equivoco l’esistenza del peso gravante sul fondo servente, anche quando...

Read More
10
Ott

Domanda costituzione servitù coattiva

la domanda diretta alla costituzione della servitu’ coattiva ai sensi dell’articolo 1052 c.c. si differenzia da quella proposta a norma dell’articolo 1051 c.c., poiche’, in caso di interclusione, e’ sufficiente che il fondo non abbia alcuno sbocco sulla strada pubblica o non possa procurarselo senza eccessivo dispendio, mentre, se il bene e’ munito di un...

Read More
10
Ott

Attore in rivendicazione convenuto riconvenzionale usucapione

qualora il convenuto sostenga, in via riconvenzionale, di aver acquistato per usucapione la proprieta’ del bene rivendicato, si attenua l’onere probatorio posto a carico dell’attore in rivendicazione, poiche’ esso si riduce alla prova di un valido titolo di acquisto da parte sua e dell’appartenenza del bene ai suoi danti causa in epoca anteriore a quella...

Read More
10
Ott

Poprietà diritti reali di godimento diritti autodeterminati

la proprieta’ e gli altri diritti reali di godimento appartengono alla categoria dei cosiddetti diritti autodeterminati, che si identificano in base alla sola indicazione del loro contenuto e non per il titolo che ne costituisce la fonte, la cui eventuale deduzione non assolve ad una funzione di specificazione della domanda o dell’eccezione, ma e’ necessaria...

Read More
10
Ott

Sopraelevazione di ridotte dimensioni

la sopraelevazione, anche se di ridotte dimensioni, comporta in linea di principio un aumento della volumetria e della superficie di ingombro e va, pertanto, considerata a tutti gli effetti come nuova costruzione.

Read More
08
Ott

Modifiche alle cose o opere destinate all’esercizio della servitù

il proprietario del fondo dominante puo’ apportare alle cose o opere destinate all’esercizio della servitu’ modifiche che ne rendano piu’ agevole e comodo l’esercizio, ove cio’ non si traduca in un facere a carico del proprietario del fondo servente ovvero in un apprezzabile aggravio dell’onere che pesa su quest’ultimo.

Read More
02
Ott

Giudizio di divisione richiesta di attribuzione

nel giudizio di divisione, la richiesta di attribuzione, proponibile solo in caso d’indivisibilita’ del bene, ex articolo 720 c.c., costituisce una modalita’ attuativa della divisione che ne paralizza la vendita anche se precedentemente disposta dal giudice, trattandosi di una mera specificazione della domanda di scioglimento della comunione, formulabile anche in appello; ed ancora, che la...

Read More
01
Ott

Divisione in natura compensazione conguagli in danaro

la divisione in natura non esige la possibile ripartizione della cosa in tante parti esattamente corrispondenti alle quote dei partecipanti, essendo compensabile la eventuale differenza mediante conguagli in danaro. Si esige tuttavia che il conguaglio non sia sproporzionato rispetto al valore di cio’ che si riceve in natura. Se il conguaglio eccede questo limite quantitativo...

Read More
30
Set

Acquisto per usucapione della servitù

l’acquisto per usucapione della servitu’ presuppone, oltre all’esercizio del corrispondente possesso, anche che le opere visibili e permanenti obiettivamente destinate a tale esercizio, siano esistite ed abbiano avuto tale destinazione per tutto il tempo necessario ad usucapire.

Read More
30
Set

Divisione giudizio di comoda divisibilità principio favor divisionis

il giudizio di comoda divisibilita’ dei beni facenti parte dell’asse da dividere attiene al merito ed e’ come tale insindacabile in cassazione, occorre considerare che i criteri di assegnazione degli immobili fissati dall’articolo 720 c.c. hanno valore meramente orientativo e non sono vincolanti. Il giudice di merito puo’ quindi disattenderli anche in base a valutazioni...

Read More
26
Set

Interversione del possesso

Poiché l’interversione del possesso non può avere luogo mediante un semplice atto di volizione interna ma deve estrinsecarsi in una manifestazione esteriore, da cui sia consentito desumere che il detentore abbia cessato di esercitare il potere di fatto sulla cosa in nome altrui e abbia iniziato ad esercitarlo esclusivamente in nome proprio con correlata sostituzione...

Read More
24
Set

Pertinenze costituzione del vincolo

in tema di pertinenze, la legittima costituzione del vincolo presuppone l’esistenza, oltre che di un unico proprietario, di un elemento oggettivo, consistente nella materiale destinazione del bene accessorio ad un rapporto funzionale con quello principale, e di un elemento soggettivo, consistente nella effettiva volontà, espressa o tacita, di destinazione della “res” al servizio o all’ornamento...

Read More
24
Set

Rapporti fra privati immissioni moleste in alienum art 844 cc

la disciplina delle immissioni moleste in “alienum” nei rapporti fra privati va rinvenuta nell’art. 844 c.c., alla stregua delle cui disposizioni, quand’anche dette immissioni non superino i limiti fissati dalle norme di interesse generale, il giudizio in ordine alla loro tollerabilità va compiuto secondo il prudente apprezzamento del giudice che tenga conto delle particolarità della...

Read More
20
Set

Spoglio molestia nel possesso derivanti dall’attività dell’ufficiale giudiziario

quando lo spoglio o la molestia nel possesso derivi dall’attivita’ dell’ufficiale giudiziario in forza di un titolo esecutivo, l’azione possessoria e’ proponibile solo in due casi: (a) o quando si sia ecceduto, in ordine all’oggetto, dai limiti del titolo, immettendosi l’avente diritto nel possesso di un immobile diverso da quello contemplato nel titolo stesso; (b)...

Read More
18
Set

Azione di regolamento di confini litisconsorzio necessario

nell’azione di regolamento di confini, non ricorre un’ipotesi di litisconsorzio necessario ove il fondo o i fondi i cui confini debbono essere delimitati, appartengono a piu’ proprietari essendo ciascun condomino legittimato attivamente e passivamente all’esercizio di tali azioni e di tutte le altre a tutela della proprieta’ della cosa comune, senza bisogno dell’intervento in giudizio...

Read More
17
Set

Domanda di divisione e poteri del giudice

nel pronunciare sulla divisione il giudice deve tener conto di tutti i fatti verificatisi fino alla sentenza e quindi anche delle richieste della parti come risultano modificate nel corso del giudizio.

Read More
17
Set

Aggravamento della servitù di veduta ampliamento di aperture esistenti

costituisce aggravamento della servitu’ di veduta, non consentito dall’articolo 1067 c.c., l’ampliamento di aperture esistenti, in guisa da rendere piu’ agevole l’inspicere e il prospicere in alienum, con corrispondente maggiore aggravio per il fondo servente.

Read More
13
Set

Distanze fra costruzioni principio di prevenzione costruire sul confine

in tema di distanze fra costruzioni, la scelta che spetta al preveniente di costruire sul confine e’ definitiva, nel senso che tale scelta condiziona non solo l’attivita’ edilizia del vicino, ma lo stesso preveniente che nella prosecuzione in altezza del fabbricato deve attenersi alla regola costruttiva originariamente adottata, per modo che sia il preveniente che...

Read More
13
Set

Disciplina delle distanze legali e nozione di costruzione

la nozione di “costruzione”, ai fini della disciplina delle distanze legali, non va intesa soltanto come fabbrica in calce e mattoni, ma nel senso di includere qualsiasi opera che, sulla base di accertamento rimesso al giudice di merito, abbia i caratteri della solidita’, della stabilita’ e della immobilizzazione rispetto al suolo, anche mediante appoggio, incorporazione...

Read More
13
Set

Distanze nelle costruzion disposizione derogatoria favorevole al costruttore

in materia di distanze nelle costruzioni, qualora subentri una disposizione derogatoria favorevole al costruttore, si consolida – salvi gli effetti di un eventuale giudicato sull’illegittimita’ della costruzione – il diritto di quest’ultimo a mantenere l’opera alla distanza inferiore, se, a quel tempo, la stessa sia gia’ ultimata, restando irrilevanti le vicende normative successive, fermo, peraltro,...

Read More
13
Set

Perdita del diritto di proprietà attività illecita della P.A.

la possibilita’ di affermare in via interpretativa che da una attivita’ illecita della P.A. possa derivare la perdita del diritto di proprieta’ da parte del privato, “diviene applicabile lo schema generale degli articoli 2043 e 2058 c.c.” il quale non solo non consente l’acquisizione autoritativa del bene alla mano pubblica, ma attribuisce al proprietario, rimasto...

Read More
24
Lug

Costruzione eseguita da un comproprietario su suolo comune

nel caso di costruzione eseguita da uno soltanto dei comproprietari su suolo comune, dovendosi fare applicazione delle norme che regolano la comunione e, in particolare, di quelle relative all’uso della cosa comune e alle innovazioni, il comproprietario che ha patito pregiudizio dalla costruzione edificata senza la preventiva autorizzazione della maggioranza degli aventi diritto, potrà, bensì,...

Read More
18
Lug

Comunione non comoda divisibilità di un immobile

La non comoda divisibilita’ di un immobile, integrando un’eccezione al diritto potestativo di ciascun partecipante alla comunione di conseguire i beni in natura, puo’ ritenersi legittimamente praticabile solo quando risulti rigorosamente accertata la ricorrenza dei suoi presupposti, costituiti dall’irrealizzabilita’ del frazionamento dell’immobile, o dalla sua realizzabilita’ a pena di notevole deprezzamento, o dall’impossibilita’ di formare...

Read More
16
Lug

Servitù costituite mediante titolo

Nelle servitu’ costituite mediante titolo e’ a questo che deve farsi capo per individuare il fondo servente e quello dominante, nonche’ per avere la specificazione del contenuto oggettivo del peso imposto e quella dell’estensione e delle modalita’ di esercizio della servitu’, in relazione alla ubicazione ed alla consistenza dei due fondi. Ne’, ove la servitu’...

Read More
08
Lug

Divisione contrapposte richieste attribuzione immobile non divisibile

in tema di divisione, in presenza di contrapposte richieste di attribuzione, l’immobile comune non comodamente divisibile – salvo ragioni di opportunita’, ravvisabili nell’interesse comune dei condividenti – vada attribuito al condividente titolare della quota maggiore e non ai condividenti che ne abbiano fatto richiesta congiunta e le cui quote, sommate tra loro, superino la quota...

Read More
08
Lug

Spoglio turbativa possesso sopravvenuta reintegrazione cessazione turbativa

lo spoglio o la turbativa del possesso costituiscono atti illeciti lesivi del diritto del possessore alla conservazione della disponibilita’ della cosa, tutelati al punto che la sopravvenuta reintegrazione, o la cessazione della turbativa, prima di un ordine del giudice, non eliminano l’interesse del soggetto passivo ad ottenere una sentenza che, pur non potendo contenere quell’ordine...

Read More
08
Lug

Servitù coattiva di passaggio senza corresponsione di indennità

la servitu’ coattiva di passaggio senza corresponsione di indennita’, diritto di natura personale esercitabile solo nei confronti del diretto contraente/condividente (a differenza di quello previsto dall’articolo 1051 c.c. che rappresenta una facolta’ ricompresa nel diritto di proprieta’) ed applicabile anche alla fattispecie dell’espropriazione per pubblica utilita’, va fatto valere dal proprietario del fondo rimasto intercluso...

Read More
08
Lug

Beni in comunione divisione articolo 718 cc

A norma dell’articolo 718 c.c., a ciascun condividente spetta una parte in natura dei beni da dividere, siano essi mobili o immobili, ma il diritto ad una porzione in natura di ciascuna delle categorie dei beni in comunione non consiste nella realizzazione di un frazionamento quotistico delle singole entita’ appartenenti alla stessa categoria (ad esempio,...

Read More
08
Lug

Divisione giudiziale conguaglio dovuto agli altri comunisti

in tema di divisione giudiziale, qualora al condividente sia assegnato un bene di valore superiore alla sua quota, il diritto al conguaglio dovuto agli altri comunisti sorge dal momento e per effetto del provvedimento definitivo di scioglimento della comunione, essendo l’efficacia retroattiva della pronuncia limitata, ai sensi dell’articolo 757 c.c., all’effetto distributivo dei soli beni...

Read More
08
Lug

Partecipante alla comunione possesso esclusivo uti dominus

il partecipante alla comunione il quale intenda dimostrare l’intenzione di possedere non a titolo di compossesso, ma di possesso esclusivo (uti dominus), non ha la necessita’ di compiere atti di interversio possessionis alla stregua dell’articolo 1164 c.c., dovendo, peraltro, il mutamento del titolo consistere in atti integranti un comportamento durevole, tali da evidenziare un possesso...

Read More
04
Lug

Promissario acquirente immobile immissione nel possesso

il promissario acquirente di un immobile, che, immesso nel possesso all’atto della firma del preliminare, si renda inadempiente per l’obbligazione del prezzo, da versarsi prima del definitivo, e provochi la risoluzione del contratto preliminare, e’ tenuto al risarcimento del danno in favore della parte promittente venditrice, atteso che la legittimita’ originaria del possesso viene meno...

Read More
25
Giu

Possesso ad usucapionem requisito della continuità

il possesso ad usucapionem deve essere continuo e non interrotto, protrattosi per il tempo stabilito dalla legge, e deve dimostrare inequivocabilmente l’intenzione di esercitare il potere sulla cosa in modo corrispondente a quello con cui il proprietario o il titolare di altro diritto reale di godimento esercita ordinariamente la sua signoria sul bene. Il requisito...

Read More
24
Giu

Distanze tra costruzioni principio della prevenzione

in base al principio della prevenzione il proprietario che costruisce per primo condiziona la scelta del vicino che voglia a sua volta costruire; al preveniente è offerta una triplice facoltà, potendo egli edificare sia rispettando una distanza dal confine pari alla metà di quella imposta dal codice, sia sul confine, sia ad una distanza dal...

Read More
05
Giu

Scala metallica a chiocciola distanze tra costruzioni art 873 cc

la scala metallica “a chiocciola” non può essere valutata come nuova opera edilizia, integrante una costruzione soggetta alla disciplina codicistica in tema di distanze. Tale conclusione risulta avallata dalla considerazione della ratio delle norme codicistiche in materia di distanze, che è quella di evitare la formazione di intercapedini dannose tra edifici: deve infatti valutarsi che...

Read More
04
Giu

Privazione del possesso conseguente all’occupazione di un immobile

La privazione del possesso conseguente all’occupazione di un immobile altrui costituisce un fatto potenzialmente causativo di effetti pregiudizievoli ed idoneo a legittimare la pronunzia di condanna generica al risarcimento del danno, ben potendo il giudice successivamente liquidare in concreto il detto danno per mezzo di una valutazione equitativa ex art. 1226 c.c. che tenga conto,...

Read More
04
Giu

Spoglio turbativa del possesso cessazione della turbativa

in caso di spoglio o turbativa del possesso, la reintegrazione o la cessazione della turbativa, anche se intervenute, per iniziativa spontanea del soggetto attivo, prima che il giudice gliene abbia fatto ordine ai sensi dell’art. 703 c.p.c., non eliminano l’interesse del soggetto passivo ad ottenere una sentenza che, benché non possa contenere quell’ordine, ormai inutile,...

Read More
29
Mag

Costituzione servitù di scarico coattivo

Nella controversia per la costituzione di una servitù di scarico coattivo, qualora l’interclusione del fondo sia tale da consentire più soluzioni per il collegamento alla pubblica fognatura e il proprietario del fondo intercluso convenga in giudizio il proprietario di uno solo dei fondi circostanti, non è necessaria l’integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri proprietari,...

Read More
27
Mag

Accessione nel possesso continuazione possesso de cuius

In tema di accessione nel possesso, mentre il primo comma dell’art. 1146 cod. civ. stabilisce la continuazione del possesso del “de cuius” in capo all’erede senza alcuna interruzione per effetto dell’apertura della successione, il secondo comma della norma citata prevede, per il successore a titolo particolare (tanto “inter vivos” quanto “mortis causa”), la facoltà di...

Read More
22
Mag

Costruzioni a confine con piazze e vie pubbliche distanze legali art 879 cc

l’esonero dal rispetto delle distanze legali previsto dall’articolo 879, comma secondo, cod. civ. per le costruzioni a confine con piazze e vie pubbliche, va riferito anche alle costruzioni a confine delle strade di proprietà privata gravate da servitù pubbliche di passaggio, giacché il carattere pubblico della strada, rilevante ai fini dell’applicazione della norma citata, attiene...

Read More
07
Mag

Diffida e di messa in mora interruzione prescrizione dei diritti

gli atti di diffida e di messa in mora sono idonei ad interrompere la prescrizione dei diritti di obbligazione, ma non anche il termine utile per usucapire, potendosi esercitare il relativo possesso anche in aperto e dichiarato contrasto con la volontà del titolare del diritto reale, cosicché è consentito attribuire efficacia interruttiva del possesso solo...

Read More
06
Mag

Azione di rivendicazione prova del diritto di proprietà

l’azione di rivendicazione ha carattere reale e si fonda sul diritto di proprietà di un bene, del quale l’attore assume di essere titolare e di non avere la disponibilità, ed è esperibile contro chiunque in fatto possiede o detiene il bene al fine di ottenere l’accertamento del diritto di proprietà sul bene stesso e di...

Read More
03
Mag

Distinzione tra azione di restituzione e azione di rivendicazione

in ordine alla distinzione tra azione di restituzione e azione di rivendicazione, per cui non è azione di restituzione ma di rivendicazione quella con la quale l’attore chieda di dichiarare abusiva ed illegittima l’occupazione di un immobile di sua proprietà da parte del convenuto, con conseguente condanna dello stesso al rilascio del bene senza ricollegare...

Read More
03
Mag

Indennità dovuta proprietario del fondo gravato da servitù

Infatti, al proprietario del fondo gravato da servitù è sì dovuta un’indennità proporzionata al danno cagionato dal passaggio e al deprezzamento che ne è derivato, ma solo ove essa sia oggetto di specifica domanda.

Read More
02
Mag

Presunzione di possesso iniziale e natura delittuosa impossessamento

La presunzione di possesso iniziale non elide la natura delittuosa dall’impossessamento, onde la protrazione del rapporto di fatto con la res che vi succede diverrà rilevante ai fini dell’usucapione solo quando perderà i caratteri iniziali di violenza e clandestinità, come delineati nell’art. 633 del codice penale, ai sensi dell’art. 1163 cc; ne consegue che si...

Read More
02
Mag

Actio negatoria servitutis

deve allora rammentarsi quanto affermato costantemente dalla giurisprudenza in tema di actio negatoria servitutis, e cioè che la titolarità del bene si pone come requisito di legittimazione attiva e non come oggetto della controversia, con la parte che agisce che non ha l’onere di fornire, come nell’azione di rivendica, la prova rigorosa della proprietà –...

Read More
02
Mag

Distanze tra costruzioni principio della prevenzione

il principio codicistico della prevenzione è applicabile allorquando un regolamento locale si limiti a stabilire un distacco minimo tra costruzioni maggiore rispetto a quello contemplato dall’art. 873 c.c., senza prescrivere altresì una distanza minima delle costruzioni dal confine o vietare espressamente la costruzione in appoggio o in aderenza, con la conseguenza che, ove lo strumento...

Read More
02
Mag

Acquisto per usucapione servitù costruzione a distanza inferiore

è ammissibile l’acquisto per usucapione di una servitù avente ad oggetto il mantenimento di una costruzione a distanza inferiore a quella fissata dal codice civile o dai regolamenti e dagli strumenti urbanistici, anche nel caso in cui la costruzione sia abusiva, atteso che il difetto della concessione edilizia esaurisce la sua rilevanza nell’ambito del rapporto...

Read More
23
Apr

Scioglimento della comunione di diritti reali

In tema di scioglimento della comunione di diritti reali, disciplinata dall’art. 111 cod. civ., si applica la nullità prevista dall’art. 17 della L. 28 febbraio 1985, n. 47 con riferimento a vicende negoziali inter vivos relative a beni immobili privi della necessaria concessione edificatoria. Tale nullità ha carattere assoluto (ed è quindi rilevabile d’ufficio e...

Read More
23
Apr

Costituzione della servitù per destinazione del padre di famiglia

La costituzione della servitù per destinazione del padre di famiglia, ha come presupposto che due fondi o due parti del medesimo fondo, appartenenti in origine ad un proprietario unico o a più proprietari in comunione, siano stati posti da lui stesso o da loro stessi in una situazione oggettiva di subordinazione o di servizio l’uno...

Read More
11
Apr

Reintegrazione nel possesso esclusivo dell’immobile

E’, viceversa, possibile e tutelabile la coesistenza simultanea sulla medesima cosa di una pluralita’ di situazioni possessorie, di diverso contenuto, anche in capo a diversi soggetti, che si concretizzino, per ognuno di essi, in attivita’ corrispondenti all’esercizio di differenti diritti reali. Laddove, dunque, non si ha mutamento della domanda, ne’ vizio di ultrapetizione, quando, chiestasi...

Read More
01
Apr

Servitù di passaggio chiusura recinzione del fondo art. 1064 c.c.

è sufficiente rilevare come l’art. 1064 comma secondo codice civile espressamente escluda che la chiusura (o recinzione) del fondo possa, di per sé, aggravare l’esercizio della servitù di passaggio se il proprietario abbia cura di lasciare “libero e comodo l’ingresso” al titolare della servitù. Tale risultato, nel caso in cui sia stato posto un cancello,...

Read More
27
Mar

Comunione spese di conservazione della cosa comune art. 1110 c.c.

In tema di spese di conservazione della cosa comune, l’art. 1110 cod. civ., escludendo ogni rilievo dell’urgenza o meno dei lavori, stabilisce che il partecipante alla comunione, il quale, in caso di trascuranza degli altri compartecipi o dell’amministratore, abbia sostenuto spese necessarie per la conservazione della cosa comune, ha diritto al rimborso, a condizione di...

Read More
26
Mar

Usucapione beni in comunione ereditaria art. 714 c.c.

l’usucapione dei beni in comunione è disciplinata dall’art. 1102 c.c., che stabilisce come requisito necessario a tale stregua quello della c.d. interversione del possesso ovvero il compimento di atti idonei a mutare il titolo del godimento del bene, cioè atti che servono a rendere incompatibile l’esercizio del potere dell’occupante con il permanere del possesso altrui....

Read More
16
Mar

Domanda accertamento usucapione mancata integrazione contraddittorio

La domanda diretta ad accertare l’avvenuta usucapione della comproprieta’ pro indiviso in favore degli attori compossessori obbliga, allora, quando l’impugnazione non risulti proposta nei confronti di tutti i partecipanti al giudizio di primo grado, all’integrazione del contraddittorio, ai sensi dell’articolo 331 c.p.c., al fine di evitare giudicati contrastanti sulla contitolarita’ del diritto controverso tra soggetti...

Read More
14
Mar

Ristrutturazione edilizia ricostruzione edificio distanze legali

anche ai sensi della L. n. 457 del 1978, articolo 31, lettera d), un intervento edilizio che comporti aumento di superficie non puo’ essere qualificato come ristrutturazione. La ristrutturazione edilizia mediante ricostruzione di un edificio preesistente venuto meno per evento naturale o per volontaria demolizione si attua, nel rispetto della L. n. 457 del 1978,...

Read More
13
Mar

Distanza delle costruzioni dalle vedute art 907 c.c. differenze art 873 c.c.

La disciplina di cui all’articolo 907 c.c., relativa alla distanza delle costruzioni dalle vedute, ha, infatti, natura giuridica, presupposti di fatto e contenuto precettivo diversi da quelli relativi alla disciplina di cui all’articolo 873 c.c. che regolamenta la distanza tra le costruzioni al diverso fine di evitare la formazione di intercapedini dannose, con la conseguenza...

Read More
12
Mar

Distanze tra costruzioni apertura di nuovi balconi su un edificio ricostruito

l’apertura di nuovi balconi su un edificio ricostruito in sostituzione di un precedente manufatto che ne era del tutto sprovvisto non incide solo sull’aspetto architettonico della costruzione ma ne modifica i punti esterni e la superficie verticale. Sono esclusi, quindi, dal calcolo delle distanze solo gli sporti con funzione meramente ornamentale, di rifinitura o accessoria...

Read More
12
Mar

Possesso usucapione prova presuntiva dell’animus possidendi

la prova dell’animus possidendi puo’ essere desunta in via presuntiva dalle caratteristiche del corpus possessionis, se vi e’ stato esercizio di attivita’ corrispondenti all’esercizio del diritto di proprieta’, rimanendo in tal caso a carico della controparte l’onere di dimostrare che la disponibilita’ della res e’ stata conseguita dall’attore mediante un titolo che gli conferiva un...

Read More
11
Mar

Determinazione confine tra fondi mappe catastali art. 950 c.c.

la regola stabilita dall’ultimo comma dell’art. 950 cod. civ., secondo cui il giudice, in mancanza di altri elementi, per stabilire il confine tra due fondi si attiene a quello delineato dalle mappe catastali, è applicabile anche nel caso in cui al relativo accertamento si proceda in via incidentale, fuori del tipico processo di regolamento di...

Read More
07
Mar

Ricorso straordinario cassazione reclamo procedimento possessorio

è inammissibile il ricorso straordinario per cassazione avverso l’ordinanza sul reclamo nel procedimento possessorio a struttura eventualmente bifasica, delineata dall’articolo 703 c.p.c., come modificato dal Decreto Legge 14 marzo 2005, n. 35, conv. in L. 14 maggio 2005, n. 80, atteso che, in caso di prosecuzione del giudizio di merito, l’ordinanza rimane assorbita nella sentenza,...

Read More
05
Mar

Limite di tollerabilità immissioni rumorose criterio comparativo

il limite di tollerabilita’ delle immissioni rumorose non e’ mai assoluto, ma relativo alla situazione ambientale, variabile da luogo a luogo, secondo le caratteristiche della zona e le abitudini degli abitanti, e non puo’ prescindere dalla rumorosita’ di fondo, ossia dalla fascia rumorosa costante della zona, sulla quale vengono ad innestarsi i rumori denunciati come...

Read More
03
Mar

Usucapione coerede possesso ereditario dopo morte de cuius

il coerede rimasto nel possesso ereditario dopo la morte del de cuius puo’, prima della divisione, usucapire la quota degli altri eredi solo qualora il godimento del bene avvenga in modo inconciliabile con la possibilita’ di godimento altrui e tale da evidenziare una inequivoca volonta’ di possedere uti dominus e non piu’ “uti condominus”, non...

Read More
01
Mar

Usucapione servitù di luce aperta muro in comproprietà

una servitu’ di luce con riguardo ad una apertura in un muro in comproprieta’ puo’ essere acquistata o in virtu’ di convenzione fra i proprietari dei fondi finitimi ovvero per usucapione e puo’ consistere in una “servitus luminum” che costringe il vicino a subire l’esistenza della luce nel muro divisorio comune senza poterne chiedere la...

Read More
01
Mar

Aperutre di luce e tutela possessoria

la tutela possessoria delle aperture lucifere è consentita, oltre che nel caso di servitù di luce, nel caso in cui le aperture siano state eseguite e mantenute ” iure proprietatis”, costituendo l’apertura di luce sul confine manifestazione di una facoltà rientrante nel contenuto del diritto di proprietà e del possesso, salvo che il vicino costruisca...

Read More
28
Feb

Rimborsi per miglioramenti apportati dal possessore al fondo art. 1150 c.c.

I rimborsi per miglioramenti apportati dal possessore al fondo spettano al solo possessore in senso proprio e non anche al detentore. La previsione di cui all’art. 1150 c.c. – che attribuisce al possessore, all’atto della restituzione della cosa, il diritto al rimborso delle spese fatte per le riparazioni straordinarie ed all’indennità per i miglioramenti recati...

Read More
27
Feb

Violazione distanze fra costruzioni domanda di riduzione in pristino

Per l’accoglimento della domanda di riduzione in pristino proposta dal proprietario danneggiato dalla violazione delle norme sulle distanze fra costruzioni contenute in leggi speciali e regolamenti edilizi locali e’ necessario che le norme violate abbiano carattere integrativo delle disposizioni del codice civile sui rapporti di vicinato, siccome disciplinanti la stessa materia e da esse (articoli...

Read More
26
Feb

Coerede usucapione beni ereditari

Il coerede può, prima della divisione, usucapire in tutto o in parte i beni ereditari dimostrando non soltanto il proprio potere di fatto o che gli altri coeredi si siano astenuti dall’uso, ma altresi’ che egli ne abbia goduto in modo inconciliabile con la possibilita’ di godimento altrui, tale da evidenziare un’inequivoca volonta’ di possedere...

Read More
24
Feb

Usucapione del bene in comunione

ai fini della prova dell’usucapione del bene in comunione non è sufficiente che l’istante abbia compiuto atti di gestione consentiti al singolo comproprietario, oppure atti che, comportando solo il soddisfacimento di obblighi o erogazioni di spese per il miglior godimento della cosa comune ovvero per la sua manutenzione, non possono dar luogo ad un’estensione del...

Read More
24
Feb

Comunione migliorie apportate bene comune principio dell’accessione

il principio dell’accessione di cui all’articolo 934, opera anche nel caso di comunione, per cui la costruzione su suolo comune, pur se eseguita da uno solo dei comunisti, diviene anch’essa comune, mano a mano che viene edificata, salvo contrario accordo scritto, cosi’ che le migliorie apportate, nella vigenza del regime comunistico, da uno dei condividenti...

Read More
24
Feb

Diritti reali restitutio in integrum

in tema di difesa dei diritti reali non trova applicazione la facolta’ prevista dall’articolo 2058 c.c. in tema di ristoro del danno, poiche’ l’unico rimedio e’ sempre la restitutio in integrum del titolare del diritto di proprieta’.

Read More
22
Feb

Servitù identificazione fondo dominante e servente

l’identificazione del fondo dominante e servente non deve necessariamente avvenire in base ad espressa indicazione e descrizione contenute nel titolo, essendo sufficiente, a tal fine, che il titolo stesso fornisca elementi idonei alla certa individuazione di detti fondi, quali quelli ricavabili dalla natura ed ubicazione della servitu’ medesima.

Read More
22
Feb

Giudizio di devoluzione e affrancazione del fondo enfiteutico

La devoluzione del fondo enfiteutico puo’ essere separatamente richiesta nei confronti di ciascuno dei coenfiteuti, con la conseguenza che la pronuncia di devoluzione non si estende all’enfiteuta che non fu parte nel giudizio e non pregiudica i suoi diritti sull’intero fondo. Tanto nei giudizi di devoluzione che in quelli di affrancazione non ricorre alcuna ipotesi...

Read More
21
Feb

Servitù convenzionale estensione e modalità di esercizio

L’estensione di una servitu’ convenzionale e le modalita’ del suo esercizio devono, percio’, essere desunte dal titolo, da interpretarsi con i criteri dettati dagli articolo 1362 c.c. e segg., non potendo assumere alcun rilievo il possesso, che e’ criterio idoneo per stabilire il contenuto soltanto delle servitu’ acquistate per usucapione. Solo ove la convenzione non...

Read More
18
Feb

Usucapione esercizio potere proprietario o del titolare ius in re aliena

Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena”, un potere di fatto, corrispondente al diritto...

Read More
18
Feb

Rapporti di vicinato danno non patrimoniale da immissioni

In materia di danno non patrimoniale da immissioni, l’assenza di un danno biologico documentato non osta al risarcimento del danno non patrimoniale conseguente ad immissioni illecite, allorche’ siano stati lesi il diritto al normale svolgimento della vita familiare all’interno della propria abitazione ed il diritto alla libera e piena esplicazione delle proprie abitudini di vita...

Read More
18
Feb

Prova del possesso utile “ad usucapionem”

in tema di prova del possesso utile “ad usucapionem”, lo stesso deve risultare, in modo rigoroso, concretamente esercitato con tutti i requisiti di legge, vale a dire con atti conformi alla qualità e alla destinazione economica della cosa secondo la sua specifica natura e rivelatori anche all’esterno di una piena, esclusiva, continua e indiscussa signoria...

Read More
18
Feb

Azione di rivendicazione e riconvenzionale di possesso ad usucapionem

in tema di azione di rivendicazione, ove il convenuto spieghi una domanda riconvenzionale, invocando un possesso “ad usucapionem” iniziato successivamente al perfezionarsi dell’acquisto ad opera dell’attore in rivendica (o del suo dante causa), l’onere probatorio gravante su quest’ultimo si riduce alla prova del suo titolo d’acquisto, nonché della mancanza di un successivo titolo di acquisto...

Read More
15
Feb

Distanza minima dieci metri costruzioni Decreto Ministeriale n. 1444/1968

la distanza minima di dieci metri tra le costruzioni, stabilita dal Decreto Ministeriale 2 aprile 1968, n. 1444, articolo 9, deve osservarsi in modo assoluto, poiche’ la “ratio” della norma non e’ la tutela della riservatezza, bensi’ quella della salubrita’ e sicurezza. Tale norma va pertanto applicata indipendentemente dall’altezza degli edifici antistanti e dall’andamento parallelo...

Read More
15
Feb

Servitù apparenza della situazione di asservimento art. 1061 c.c.

la apparenza della situazione di asservimento, che l’art. 1061 cod. civ. lega espressamente alla visibilità oggettiva delle opere ad essa destinate, non si identifica con la conoscenza, in concreto, comunque conseguita, della loro esistenza da parte del proprietario del fondo che si assume asservito, ma deve dipendere, come questa Corte ha più volte precisato, da...

Read More
13
Feb

Strumenti urbanistici locali norme integrative articolo 873 c.c

costituiscono norme integrative dell’articolo 873 c.c. anche quelle contenute negli strumenti urbanistici locali che stabiliscano una distanza minima rispetto al confine e non tra le costruzioni, sicche’ anche in tal caso e’ ammissibile disporne l’arretramento.  

Read More
13
Feb

Domanda di rivendica proposta da uno comproprietario

In caso di domanda di rivendica di un bene proposta da uno o piu’ soggetti, che assumono di esserne i comproprietari, la necessita’ dell’integrazione del contraddittorio dipende dal comportamento del convenuto. Ed, infatti, se il convenuto si limiti a negare il diritto di comproprieta’ degli attori, non si richiede la citazione in giudizio di altri...

Read More
12
Feb

Costituzione passaggio coattivo domanda ampliamento della servitù

la domanda di ampliamento coattivo di un precedente passaggio pedonale e di trasformazione dello stesso in via di transito per veicoli a trazione meccanica e quella di costituzione di passaggio coattivo, pur avendo presupposti in parte identici quali la mancanza di uscita diretta sulla via pubblica del fondo a vantaggio del quale il passaggio dovrebbe...

Read More
12
Feb

Servitù coattiva di passaggio interclusione relativa trasformazione luoghi

Ai fini della costituzione di una servitù coattiva di passaggio, l’accertamento dell’interclusione di un fondo va eseguito in riferimento al fondo nel suo complesso e quindi senza tener conto del fatto che soltanto una parte di esso, per effetto di libere e legittime scelte del proprietario circa la sua utilizzazione (costruzione di fabbricati, piantagioni, destinazioni...

Read More
11
Feb

Divisione art. 1112 c.c. derogabile principio generale di favor divisionis

in materia di divisione, la norma di cui all’art. 1112 c.c. non solamente è derogabile, ma sancisce una eccezione al principio generale di favor divisionis, secondo cui i singoli partecipanti alla comunione di un bene possono chiederne la divisione per ottenerne una quota in natura o, se ciò non è possibile, una somma di denaro...

Read More
11
Feb

Usucapione del diritto di veduta

l’usucapione del diritto di veduta risulta impedito, giacché un’apertura munita di inferriata, che consenta di guardare sul fondo sottostante mediante una manovra di per sé eccezionale e poco agevole per una persona di normale conformazione fisica, costituisce una luce e non una veduta, con la conseguenza che, nel caso in cui essa non sia conforme...

Read More
11
Feb

Diritti reali allegazione nel giudizio di rivendicazione

i diritti reali si identificano in base alla sola indicazione del loro contenuto (ossia il bene che ne forma l’oggetto) e non al titolo che ne costituisce il fondamento, sicché l’allegazione nel giudizio di rivendicazione, in primo come in secondo grado, di un titolo diverso rispetto a quello originariamente posto a base della domanda rappresenta...

Read More
10
Feb

Usucapione art. 1144 c.c. atti di tolleranza rapporti buon vicinato

Ai sensi dell’art. 1144 cod. civ., gli atti di tolleranza, che non possono servire di fondamento all’acquisto del possesso, sono quelli che, implicando un elemento di transitorietà e saltuarietà, comportano un godimento di modesta portata, incidente molto debolmente sull’esercizio del diritto da parte dell’effettivo titolare o possessore e soprattutto traggono la loro origine da rapporti...

Read More
10
Feb

Azione di rivendicazione della proprietà

colui che agisce in rivendicazione deve provare la sussistenza dell’asserito dominio sulla cosa rivendicata, risalendo, anche attraverso i propri danti causa, fino ad un acquisto a titolo originario o dimostrando il compimento dell’usucapione ed, in questo secondo caso, se il possesso e’ contestato dal convenuto, non adempie al suo onere probatorio semplicemente limitandosi a dimostrare...

Read More
10
Feb

Contratto scritto titolo costitutivo di una servitù prediale

il titolo costitutivo di una servitu’ prediale puo’ rinvenirsi in un contratto scritto cui abbia partecipato anche solo il proprietario del fondo servente, rispetto al quale il proprietario del fondo dominante abbia assunto la posizione di terzo, non sussistendo, nel contratto a favore di terzo, limiti in ordine alla qualita’ ed al contenuto della prestazione...

Read More
10
Feb

Distanze legali Comuni sprovvisti di strumento urbanistico

in tema di distanze legali, la norma contenuta nella L. 17 agosto 1942, n. 1150, articolo 41 quinquies, lettera c), introdotto dalla L. 6 agosto 1967, n. 765, articolo 17 secondo la quale, nelle nuove edificazioni a scopo residenziale, “la distanza dagli edifici vicini non puo’ essere inferiore all’altezza di ciascun fronte dell’edificio da costruire”,...

Read More
30
Gen

Distanze legali principio prevenzione costruzione illegittima

In tema di distanze legali, il principio della prevenzione opera, nei rapporti fra privati, anche nel caso in cui la prima costruzione sia stata realizzata senza la prescritta concessione o licenza edilizia e sia quindi illegittima sotto il profilo urbanistico, giacche’ non e’ ipotizzabile alcuna lesione soggettiva del proprietario prevenuto, il quale non ha alcun...

Read More
30
Gen

Articoli 703 704 705 c.p.c. azione spoglio azione manutenzione

Gli articoli 703, 704 e 705 c.p.c. delineano i profili processuali dell’azione di spoglio e dall’azione di manutenzione; essi disciplinano il procedimento possessorio come un rito sommario, che costituisce una figura intermedia tra il processo di merito a cognizione piena ed il processo puramente cautelare. Le ragioni di urgenza, che sono proprie della tutela della situazione possessoria,...

Read More
30
Gen

Possesso ad usucapionem potere di fatto diritto reale posseduto

Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena”, un potere di fatto, corrispondente al diritto...

Read More
29
Gen

Divisioni ereditarie derivanti da titoli diversi confusione masse ereditarie

nel caso di divisioni ereditarie derivanti da titoli diversi, non e’ consentita la confusione delle diverse masse ereditarie, ma occorre procedere a tante divisioni quanti sono gli assi ereditari da dividere, cosicche’ ciascun coerede ha diritto a ricevere la propria quota di ciascuna massa ereditaria, salvo accordo contrario (che, trattandosi di beni immobili, deve rivestire...

Read More
29
Gen

Giudizio di scioglimento di comunione eccezione di usucapione

per la proposizione di un’eccezione sostanziale, qual e’ quella di usucapione, non si richiede che la parte impieghi formule sacramentali, ma e’ sufficiente qualsiasi deduzione, anche implicita, che riveli l’intento del deducente di paralizzare la domanda avversaria, dimostrando, nella specie, il possesso ultraventennale del bene controverso. Ove pero’ si tratti, come nel caso in esame,...

Read More
28
Gen

Tutela del possesso art 1168 cc animus spoliandi

l’art. 1168 c.c. richiede la sussistenza del c.d. animus spoliandi, che consiste nella consapevolezza di sovvertire una situazione possessoria contro la volontà espressa o presunta del possessore, così privandolo del potere di fatto sulla cosa, non assumendo viceversa alcuna rilevanza il convincimento del soggetto di esercitare un proprio diritto.  

Read More
27
Gen

Usucapione fra comproprietari assenza atto interversione possesso

l’usucapione è possibile anche fra comproprietari ed in assenza di un formale atto di interversione del possesso, purché l’esercizio della signoria di fatto sull’intera proprietà comune non sia dovuto alla mera astensione del titolare della quota, ma risulti inconciliabile con la possibilità di godimento di quest’ultimo; il che avviene laddove siano stati compiuti atti o...

Read More
27
Gen

Scioglimento comunione estrazione a sorte articolo 729 c.c.

In tema di scioglimento della comunione, il criterio dell’assegnazione di porzioni eguali mediante estrazione a sorte di cui all’articolo 729 c.c., deve ritenersi derogabile quando il sorteggio possa comportare un frazionamento antieconomico, come nel caso in cui un bene oggetto della comunione medesima sia collegato economicamente ad altro bene ad essa estraneo, gia’ appartenente ad...

Read More
24
Gen

Distanze legali rapporti vicinato la sporgenza manufatto dal suolo

La sporgenza del manufatto dal suolo, quale requisito necessario perche’ lo stesso sia soggetto alle disposizioni sulle distanze legali nei rapporti di vicinato, va riscontrata con riferimento al piano di campagna, cioe’ al livello naturale del terreno.  

Read More
24
Gen

Azione diretta al rispetto delle distanze legali actio negatoria servitutis

L’azione diretta al rispetto delle distanze legali e’ modellata sullo schema dell’actio negatoria servitutis, essendo rivolta non gia’ all’accertamento del diritto di proprieta’ dell’attore, bensi’ a respingere l’imposizione di limitazioni a carico della proprieta’, suscettibili di dar luogo a servitu’. Tale azione, in considerazione del carattere reale, e’ esperibile esclusivamente nei confronti del proprietario confinante....

Read More
24
Gen

Norme regolamentari distanze tra costruzioni

Per contro, per le norme regolamentari che in tema di distanze hanno carattere integrativo ai sensi dell’articolo 872 c.c., puo’ porsi innanzi al giudice ordinario soltanto un problema di disapplicazione dell’atto amministrativo per eventuali vizi di legittimita’, mentre, in un campo come quello della disciplina del territorio, nel quale la tutela del pubblico interesse comporta...

Read More
22
Gen

Servitù di passaggio coattivo a favore di fondo non intercluso

In tema di servitù di passaggio coattivo a favore di fondo non intercluso, il riferimento, di cui all’art. 1052 comma 2 c.c., alle valutazioni dell’autorità giudiziaria in ragione delle esigenze dell’agricoltura o dell’industria, deve essere interpretato anche alla luce della L. n. 135 del 2001, ai sensi della quale per agevolare il turismo sono promosse azioni per...

Read More
21
Gen

Procedimento possessorio prima della riforma della L. n. 80 del 2005

le due fasi in cui si articolava il procedimento possessorio prima della riforma della L. n. 80 del 2005, cioe’ quella sommaria diretta a comporre provvisoriamente la controversia con l’emanazione di provvedimenti immediati richiesti dall’urgenza del caso e quella di trattazione del merito, che si svolgeva nelle forme di un ordinario giudizio contenzioso per culminare...

Read More
21
Gen

Immissioni articolo 844 c.c. valutazione normale tollerabilità

L’articolo 844 c.c. impone, infatti, nei limiti della valutazione della normale tollerabilita’ e dell’eventuale contemperamento delle esigenze della proprieta’ con quelle della produzione, l’obbligo di sopportazione di quelle inevitabili propagazioni attuate nell’ambito delle norme generali e speciali che ne disciplinano l’esercizio. Viceversa, l’accertamento del superamento della soglia di normale tollerabilita’ di cui all’articolo 844 c.c.,...

Read More
17
Gen

Distanze tra costruzioni art. 873 c.c. rinvio a regolamenti edilizi comunali

il rinvio contenuto nell’art. 873 c.c. alle norme dei regolamenti edilizi comunali (da intendersi esteso, come si è osservato poc’anzi, alle norme tecniche di attuazione del P.R.G.) si estende all’intera disciplina predisposta da tali fonti e, conseguentemente, anche a quelle disposizioni che, nello stabilire una maggiore distanza tra edifici, prescrivano contestualmente particolari modalità circa la...

Read More
15
Gen

Giudizio regolamento di confini richiesta rilascio zona compresa nei fondi

nel giudizio di regolamento di confini può proporsi la richiesta di rilascio di una zona compresa tra i due fondi contigui ove il possesso di essa da parte del convenuto derivi da mera incertezza dei confini (incertezza oggettiva dovuta alla promiscuità del possesso della zona confinaria o anche incertezza meramente soggettiva, come nel caso in...

Read More
20
Dic

Regolamenti edilizi facoltà di costruire sul confine principio prevenzione

Se poi i regolamenti edilizi, pur stabilendo espressamente la necessita’ di rispettare determinate distanze dal confine, consentano la facolta’ di costruire sul confine (proprio come le sopravvenute norme tecniche di attuazione del P.R.G. del Comune di Pescate), si versa in ipotesi del tutto analoga, sul piano normativo, a quella prevista e disciplinata dagli articoli 873...

Read More
18
Dic

Violazione distanze apertura di vedute articolo 905 c.c.

allorquando il soccombente nel giudizio in tema di distanze per l’apertura di vedute impugni la sentenza del giudice di merito che lo abbia condannato alla demolizione dei propri balconi realizzati a confine in violazione dell’articolo 905 c.c., deducendo che fosse sufficiente, ai fini del rispetto delle predette distanze, l’adozione di diversi specifici accorgimenti, deve affermarsi...

Read More
18
Dic

Servitù passo carrabile differenza servitù passaggio pedonale

la servitu’ di passo carrabile e’ diversa da quella di passaggio pedonale: la differenza e’ di carattere quantitativo nel senso che la servitu’ di transito veicolare si distingue da quella di passaggio pedonale per la maggiore ampiezza del suo contenuto perche’, condividendo con quest’ultima la funzione di consentire il transito delle persone, soddisfa le esigenze...

Read More
13
Dic

Imprescrittibilità azione rispetto distanze legali

L’azione rivolta ad ottenere il rispetto delle distanze, deve ritenersi imprescrittibile perché modellata sullo schema dell’actio negatoria servitutis, essendo rivolta a respingere una imposizione a carico della proprietà di limitazioni suscettibili di dar luogo a servitù. Con la imprescrittibilità della riduzione in pristino, parimenti il risarcimento del danno, essendo “in re ipsa”, potrà essere sempre...

Read More
05
Dic

Servitù di passaggio indennità dovuta dal proprietario del fondo

l’indennità dovuta dal proprietario del fondo in cui favore è stata costituita la servitù di passaggio coattivo non rappresenta il corrispettivo dell’utilità conseguita dal fondo dominante, ma un indennizzo risarcitorio da ragguagliare al danno cagionato al fondo servente, sicché, per la sua determinazione, non può aversi riguardo esclusivamente al valore della superficie di terreno assoggettata...

Read More
05
Dic

Interversione della detenzione in possesso

la interversione della detenzione in possesso puo’ avvenire anche attraverso il compimento di attivita’ materiali a condizione che esse manifestino in modo inequivocabile e riconoscibile dall’avente diritto l’intenzione del detentore di esercitare il potere sulla cosa esclusivamente “nomine proprio”, vantando per se’ il diritto corrispondente al possesso in contrapposizione con quello del titolare della cosa,...

Read More
05
Dic

Presunzione possesso ad usucapionem articolo 1141 c.c.

La presunzione di possesso utile ad usucapionem, di cui all’articolo 1141 c.c., non opera quando la relazione con il bene derivi non da un atto materiale di apprensione della res, ma da un atto o da un fatto del proprietario a beneficio del detentore, nella specie un contratto di comodato, poiche’ in tal caso l’attivita’...

Read More
04
Dic

Possesso ad usucapionem comportamento continuo e non interrotto

Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena”, un potere di fatto, corrispondente al diritto...

Read More
26
Nov

Usucapione prova coltivazione del fondo non sufficiente

La circostanza, infine, della mera coltivazione del fondo oltre che priva di riferimenti certi di allocazione, stante la mancata delimitazione della zona coltivata e di punti di identificazione certi, per verificarne la coincidenza con la porzione contesa, è comunque di per sé condotta non univoca per ravvisare un possesso ad usucapionem non solo per il...

Read More
18
Nov

Distanze legali applicabilità parti in comune condominio

la regolamentazione generale sulle distanze e’ applicabile quando lo spazio su cui si apre la veduta sia comune, in quanto in comproprieta’ tra le parti in causa o in condominio, soltanto se compatibile con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, dovendo prevalere in caso di contrasto la fondamentale regola di cui all’articolo 1102 c.c.,...

Read More
12
Nov

Disciplina delle distanze tra costruzioni D.M. 2 aprile 1968, n. 1444, art. 9

l’inserzione automatica della disciplina delle distanze dettata dal D.M. 2 aprile 1968, n. 1444, art. 9 nello strumento urbanistico comunale opera non solo quando lo strumento urbanistico stesso, individuando le zone territoriali omogenee, violi le distanze minime prescritte dallo stesso art. 9 D.M. 2 aprile 1968, n. 1444 per ciascuna zona territoriale, prevedendo una distanza...

Read More
12
Nov

Bene in comunione diritto al rimborso delle spese necessarie

in tema di spese relative alle parti comuni di un bene, come l’obbligo di partecipare ad esse incombe su tutti i comunisti in quanto appartenenti alla comunione ed in funzione delle utilità che la cosa comune deve a ciascuno di essi garantire, così il diritto al rimborso pro quota delle spese necessarie per consentire l’utilizzazione...

Read More
08
Nov

Usucapione animus possidendi

il riconoscimento o la consapevolezza del possessore circa l’altrui proprieta’ del bene non esclude la sussistenza del possesso utile all’usucapione, essendo necessario che il possessore esprima la volonta’ non equivoca di attribuire il diritto reale al suo titolare: l’animus possidendi non consiste infatti nella convinzione di essere proprietario, ma nell’intenzione di comportarsi come tale, esercitandone...

Read More
08
Nov

Servitù di passaggio diritto propritario fondo dominante di chiudere fondo

Il proprietario del fondo dominante ha il diritto, ai sensi dell’articolo 841 c.c., di chiudere il suo fondo, a condizione, pero’, che su questo non gravi una servitu’ che renda necessario il passaggio sul fondo stesso, in quanto in tale ipotesi la esistenza della servitu’ va rispettata integralmente, non potendo la diminuzione o restrizione dello...

Read More
06
Nov

Usucapione attività compiuta altrui tolleranza inidonea acquisto possesso

In tema di usucapione, per stabilire se un’attivita’ corrispondente all’esercizio della proprieta’ o altro diritto reale sia stata compiuta con l’altrui tolleranza e sia quindi inidonea all’acquisto del possesso, la lunga durata dell’attivita’ medesima puo’ integrare un elemento presuntivo nel senso dell’esclusione della tolleranza qualora non si tratti di rapporti di parentela, ma di rapporti...

Read More
26
Ott

Possesso ad usucapionem inerzia del titolare del diritto

Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena” , un potere di fatto, corrispondente al...

Read More
24
Ott

Azioni reali litisconsorzio necessario comproprietari pro indiviso

In tema di azioni reali sussiste il litisconsorzio necessario nei confronti dei comproprietari pro indiviso dell’immobile confinante, qualora la domanda ha ad oggetto la condanna dei medesimi alla demolizione o al ripristino dell’immobile de quo, giacché la sentenza pronunciata contro soltanto alcuni di essi sarebbe inutiliter data.  

Read More
22
Ott

Opere edilizie ristrutturazione ricostruzione nuova costruzione

la ristrutturazione ricorre ove gli interventi, comportando modificazioni esclusivamente interne, abbiano interessato un edificio del quale sussistano e rimangano inalterate le componenti essenziali, quali i muri perimetrali, le strutture orizzontali e la copertura. Vi e’, invece, una ricostruzione qualora dell’edificio preesistente siano venute meno, per evento naturale o per volontaria demolizione, dette componenti e l’intervento...

Read More
22
Ott

Servitù articolo 1067 c.c mutamento destinazione fondo dominante

ai sensi dell’articolo 1067 c.c., comma 1, sono vietati il mutamento di destinazione del fondo dominante e le altre innovazioni che incidono sul contenuto della servitu’ (immutando la natura e la estensione dell’utilitas), o sulle modalita’ di esercizio, in modo da rendere piu’ gravosa la condizione del fondo servente e, tuttavia, anche quando l’avvenuta trasformazione...

Read More
22
Ott

Distanze tra costruzioni articolo 873 c.c

a differenza dell’articolo 873 c.c., che e’ volto ad evitare la formazione di intercapedini dannose, e a tutelare gli interessi generali dell’igiene, decoro e sicurezza degli abitanti, consentendo agli enti locali di stabilire distanze maggiori, secondo una valutazione particolare degli interessi collettivi, l’articolo 905 c.c., e’ diretto a salvaguardare i fondi dalle indiscrezioni derivanti dall’apertura...

Read More
18
Ott

Aggravamento servitù modificazione stato dei luoghi

L’aggravamento di una servitu’ conseguente alla modificazione dello stato dei luoghi o alla sopravvenienza di diverse modalita’ di esercizio non puo’ ritenersi “in re ipsa”, ma deve essere valutato caso per caso, in relazione al complesso delle circostanze in concreto esistenti, tenendo conto degli elementi probatori forniti dalle parti, dovendo in tale ipotesi l’indagine del...

Read More
12
Ott

Usucapione speciale fondo rustico entità agricola ndividuata organizzata

Per l’applicazione dell’usucapione speciale di cui all’articolo 1159-bis c.c. introdotta dalla L. n. 346 del 1976, con la finalita’ di incoraggiare lo sviluppo e salvaguardare il lavoro agricolo – non e’ sufficiente che il fondo sia iscritto nel catasto rustico, ma e’ necessario che esso, quanto meno all’atto dell’inizio della possessio ad usucapionem, sia destinato...

Read More
11
Ott

Servitù fondo intercluso proprietari fondi interessati litisconsorti necessari

l’azione per la costituzione di servitù di passaggio in favore del fondo intercluso (art. 1051 cod. civ.) doveva essere promossa nei confronti di tutti i proprietari dei fondi interessati dal passaggio, in qualità di litisconsorti necessari.  

Read More
10
Ott

Dicatio ad patriam servitù ad uso pubblico

la dicatio ad patriam sorge in presenza di un comportamento ad uso pubblico del proprietario (nella specie, verificatosi) che, seppur non intenzionalmente diretto a dar vita al relativo diritto, metta volontariamente, con carattere di continuita’, un proprio bene a disposizione della collettivita’, assoggettandolo al relativo uso.  

Read More
10
Ott

Bene appartenente al patrimonio indisponibile ente pubblico

ai fini della qualificazione di un bene come appartenente al patrimonio indisponibile di un ente pubblico, ai sensi dell’articolo 826 c.c., comma 3, la destinazione a un pubblico servizio, che tale indisponibilita’ connota, deve risultare da un duplice ordine di requisiti, quello c.d. “soggettivo” costituito da una manifestazione di volonta’ dell’ente proprietario, espressa in un...

Read More
05
Ott

Configurabilità possesso ad usucapionem

Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno “ius in re aliena” (“ex plurimis” Cass. 9 agosto 2001 n....

Read More
04
Ott

Usucapione situazione di fatto esercitata senza interruzioni sulla cosa

In particolare è stato indicato che fondamento dell’usucapione è, dunque, una particolare situazione di fatto esercitata, senza interruzioni, sulla cosa, da parte di colui che, attraverso tale prolungata signoria, si sostituisce, in concreto, al titolare effettivo del diritto. L’usucapione si fonda sul dato oggettivo del verificarsi di determinati fatti. L’acquisizione del diritto, di conseguenza, avviene...

Read More
02
Ott

Usucapione immobiliare requisiti possesso usucapione

In tema di usucapione immobiliare l’acquisto a titolo originario della proprietà si concretizza con il possesso continuato ed ininterrotto del bene immobile per una durata non inferiore agli anni venti. Colui che ha l’interesse ad accertare la proprietà a titolo originario ha l’onere di dimostrare i requisiti del possesso necessari per l’usucapione, tra i quali...

Read More
21
Set

Costituzione servitù coattiva di passaggio a favore di fondo non intercluso

Ai sensi dell’articolo 1052 c.c., la costituzione di servitu’ coattiva di passaggio a favore di fondo non intercluso puo’ avvenire non soltanto in presenza di esigenze dell’agricoltura e dell’industria, ma anche quando sia accertata, in generale, l’inaccessibilita’ al fondo da parte di qualsiasi portatore di handicap o persona con ridotta capacita’ motoria, essendo irrilevante l’inesistenza...

Read More
21
Set

Costituzione di servitù per destinazione del padre di famiglia

La costituzione di servitu’ per destinazione del padre di famiglia sorge, dunque, ope legis per il solo fatto che, al momento della divisione del fondo posseduto dall’unico proprietario, tra i due immobili derivanti dal frazionamento risulti, per segni manifesti ed univoci, un rapporto di servizio e di subordinazione integrante il contenuto di una servitu’, indipendentemente...

Read More
20
Set

Servitù di passaggio apposizione cancello fondo servente

in tema di servitu’ di passaggio, rientra nel diritto del proprietario del fondo servente l’esercizio della facolta’ di apportare modifiche al proprio fondo e di apporvi un cancello per impedire l’accesso ai non aventi diritto, pur se dall’esercizio di tale diritto possano derivare disagi minimi e trascurabili al proprietario del fondo dominante in relazione alle...

Read More
20
Set

Servitù di passaggio modifica dello stato dei luoghi

L’articolo 1067 c.c., comma 2, esclude percio’ la facolta’ del proprietario del fondo servente di eseguire opere che, incidendo sull’andatura e sull’estensione della servitu’, riducano la possibilita’ per il proprietario del fondo dominante di trarre dalla stessa servitu’ la piu’ ampia utilitas assicurata dal titolo. Conseguentemente, per interpretazione consolidata di questa Corte, in tema di...

Read More
20
Set

Azione negatoria di servitù e accertamento aggravamento della servitù

rispetto all’azione negatoria di servitu’, costituisce domanda nuova, per diversita’ di “petitum” e di “causa petendi”, quella diretta all’accertamento dell’avvenuto aggravamento della servitu’ stessa e al ripristino della precedente situazione ai sensi dell’articolo 1067 cod. civ., con la conseguenza che tale domanda, ove venga proposta per prima volta in appello, e’ inammissibile, stante il divieto...

Read More
20
Set

Negatoria servitutis prove raccolte giudizo possessorio

i provvedimenti adottati e le prove raccolte precedentemente in un giudizio possessorio non sono utilizzabili nel giudizio di “negatoria servitutis”, di seguito instaurato tra le stesse parti, gli uni e gli altri non investendo il profilo del titolo discusso nel giudizio petitorio (conf. ex multis, Cass. n. 5732/1994, per la quale le azioni proposte, rispettivamente,...

Read More
20
Set

Servitù di passaggio aggravio fondo servente

l’estensione di una servitu’ convenzionale e le modalita’ del suo esercizio devono essere desunte dal titolo, da interpretarsi secondo i criteri di cui agli articoli 1362 e ss. c.c.; tuttavia, ai sensi del combinato disposto degli articoli 1063, 1064 e 1065 c.c., ove la convenzione manchi di sufficienti indicazioni, divengono operanti i criteri di legge,...

Read More
20
Set

Usucapione servitù passaggio requisito apparenza

ai fini della sussistenza del requisito dell’apparenza, richiesto dall’articolo 1061 cod. civ. per l’acquisto delle servitu’ prediali per usucapione, non occorre necessariamente, in materia di servitu’ di passaggio, un “opus manu factum” (ossia un tracciato dovuto all’opera dell’uomo), e’ sufficiente anche un sentiero formatosi naturalmente per effetto del calpestio, qualora esso presenti un tracciato tale...

Read More
19
Set

Servitù convenzionale di passaggio modalità di esercizio

l’estensione di una servitù convenzionale e le modalità del suo esercizio devono essere desunte dal titolo, da interpretarsi con i criteri dettati dagli art. 1362 e segg. cod. civ., non potendo assumere alcun rilievo il possesso, che è criterio idoneo per stabilire il contenuto soltanto delle servitù acquistate per usucapione. Tuttavia, ove la convenzione non...

Read More
19
Set

Giudizio possessorio interruzione usucapione

Infatti, da un lato, l’azione petitoria, ancorché irritualmente esperita nel corso del giudizio possessorio nonostante il divieto posto dall’art. 705, primo comma, c.p.c., sul piano sostanziale è idonea ad interrompere l’usucapione a norma degli artt. 1165 e 2943 c.c., costituendo esercizio del diritto di proprietà e manifestazione della volontà del suo titolare di evitarne la...

Read More
19
Set

Mera commoditas di parcheggiare non costituisce servitù

la mera commoditas di parcheggiare l’auto per specifiche persone che accedano al fondo (come nel caso di specie per i dipendenti dell’ufficio comunale o per i clienti del supermercato) non può in alcun modo integrare gli estremi della utilità inerente al fondo stesso, risolvendosi, viceversa, in un vantaggio affatto personale dei proprietari.  

Read More
19
Set

Procedimento possesorio dichiarazioni testi informatori

le dichiarazioni rese dai cd. “informatori” nella fase urgente del procedimento possessorio, pur non essendo assimilabili alla prova testimoniale, possono comunque essere utilizzate anche quali indizi, liberamente valutabili ai fini della decisione. Puoi scaricare la presente sentenza in formato PDF, effettuando una donazione in favore del sito, attraverso l’apposito link alla fine della pagina.

Read More
14
Set

Servitù di passaggio contenuto

salvo che non risulti diversamente dal titolo o dagli altri elementi indicati dall’articolo 1063 c.c., nel contenuto normale di una servitu’ di passaggio gravante su di un fondo non rientra anche la facolta’ di sostare nel fondo con i mezzi di locomozione adoperati, ne’ l’effettuazione della manovra di inversione di marcia sul fondo servente, in...

Read More
14
Set

Spostamento delle opere necessarie all’esercizio della servitù

ai sensi dell’articolo 1068 c.c., non e’ consentito lo spostamento delle opere necessarie all’esercizio della servitu’ per iniziativa unilaterale del proprietario del fondo servente, il quale, ove l’originario esercizio di quel diritto sia divenuto piu’ gravoso, o impedisca di eseguire lavori, riparazioni o miglioramenti, ben puo’ offrire al proprietario del fondo dominante un luogo altrettanto...

Read More
12
Set

Dichiarazione di successione errori imposta di successione

Effetti degli errori nella dichiarazione di successione sull’imposta di successione in tema d’imposta di successione, gli errori commessi dal contribuente nella dichiarazione sono in ogni caso emendabili, sia in virtù del principio generale secondo cui la dichiarazione non ha valore confessorio e non e’ fonte dell’obbligazione tributaria, sia in virtu’ dei principi costituzionali di capacita’...

Read More
26
Lug

Violazione delle distanze legali

Demolizione opere per violazione delle distanze legali e risarcimento del danno in tema di violazione delle norme sulle distanze, una volta che venga disposta la demolizione delle opere realizzate in violazione delle norme sulle distanze legali, il risarcimento del danno deve essere computato tenendo conto della temporaneita’ della lesione del bene protetto dalle norme violate...

Read More
11
Giu

Sanatoria e condono edilizio violazione distanze legali

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 29 gennaio 2018, n. 2115 la (eventuale) sanatoria o il condono degli illeciti urbanistici, inerendo al rapporto fra P.A. e privato costruttore, esplicano i loro effetti soltanto sul piano dei rapporti pubblicistici amministrativi, penali e/o fiscali – e non hanno alcuna incidenza nei rapporti fra privati, lasciando impregiudicati...

Read More
10
Giu

Usucapione bene in comunione intrversione del possesso

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 29 gennaio 2018, n. 2092 in tema di comunione, non essendo ipotizzabile un mutamento della detenzione in possesso, ne’ una interversione del possesso nei rapporti tra i comproprietari (invero, alla regola della interversio possessionis, intesa in senso propriamente tecnico, e’ posta una deroga dall’articolo 1102 c.c., nell’ipotesi di...

Read More
06
Giu

Distanze dal confine codice civile DM 1444/1968 articolo 9

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 20 giugno 2011, n. 13547 Invero, poiche’ la norma regolamentare locale delle norme tecniche di esecuzione del piano regolatore generale non puo’ derogare alle distanze minime stabilite dalla norma di rango superiore contenuta nel Decreto Ministeriale n. 1444 del 1968, articolo 9 emanato in attuazione della Legge 6...

Read More
01
Giu

Usucapione diritti reali immobiliari uso prolungato mera tolleranza

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 16 aprile 2018, n. 9275 in materia di acquisto per usucapione di diritti reali immobiliari, poiche’ l’uso prolungato nel tempo di un bene non e’ normalmente compatibile con la mera tolleranza, essendo quest’ultima configurabile, di regola, nei casi di transitorieta’ ed occasionalita’, in presenza di un esercizio sistematico...

Read More
09
Mag

Proprietà rapporti tra confinanti distanze legali

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 16 marzo 2017, n. 6855 la previsione di un’area di distacco mira essenzialmente ad assicurare il rispetto delle distanze tra fabbricati edificati su fondi finitimi ed appartenenti a diversi proprietari, non potendosi ravvisare l’illegittimita’ dal punto di vista privatistico, per costruzioni realizzate eventualmente a distanza inferiore a quella...

Read More
30
Apr

Comunione legale tra coniugi accessione ex art 934 cc

il principio generale dell’accessione posto dall’articolo 934 c.c., in base al quale il proprietario del suolo acquista ipso iure la proprieta’ della costruzione su di esso edificata e la cui operativita’ puo’ essere derogata soltanto da una specifica pattuizione tra le parti o da una altrettanto specifica disposizione di legge, non trova deroga nella disciplina...

Read More
30
Apr

Accessione art 934 cc non derogato da disciplina legale coniugi

il principio generale dell’accessione posto dall’articolo 934 c.c., in base al quale il proprietario del suolo acquista ipso iure la proprieta’ della costruzione su di esso edificata e la cui operativita’ puo’ essere derogata soltanto da una specifica pattuizione tra le parti da una altrettanto specifica disposizione di legge, non torva deroga nella disciplina legale...

Read More
30
Apr

Acquisto ipso iure proprietà costruita sul suolo art 934 cc

Il principio generale dell’accessione posto dall’art. 934 cod. civ., in base al quale il proprietario del suolo acquista “ipso iure” al momento dell’incorporazione la proprietà della costruzione su di esso edificata e la cui operatività può essere derogata soltanto da una specifica pattuizione tra le parti o da una altrettanto specifica disposizione di legge, non...

Read More
28
Apr

Servitù coattiva fondo non intercluso art 1052 cc

l’articolo 1052 c.c. puo’ essere invocato al fine della costituzione di una servitu’ coattiva di passo carraio, in favore di un fondo non intercluso, non solo per esigenze dell’agricoltura o dell’industria, ma anche a tutela di esigenze abitative, da chiunque invocabili, emergendo, dopo la citata pronuncia della Corte costituzionale n. 167 del 1999, un mutamento...

Read More
28
Apr

Servitù coattiva di passo carraio per esigenze abitative

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 3 agosto 2012, n. 14103 la costituzione di una servitu’ di passaggio in favore di un fondo non intercluso puo’ avvenire non soltanto in presenza di esigenze dell’agricoltura o dell’industria, bensi’ anche ai fini di consentire una piena accessibilita’ alla casa di abitazione (nella specie, la S.C. ha...

Read More
28
Apr

Servitù aziendale servitù industriale distinzione

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 27 settembre 2012, n. 16427 Non è configurabile quale servitù per utilità inerente alla destinazione industriale del fondo dominante, riconosciuta dall’art. 1028 cod. civ., ma quale servitù aziendale, non ammessa nell’ordinamento vigente, la servitù di passaggio costituita in favore di un fondo adibito ad industria termale al fine...

Read More
28
Apr

Lottizzazione aree fabbricabili costituzione di servitù prediali

nelle vendite a lotti di aree fabbricabili, le pattuizioni contrattuali, con cui allo scopo di conferire determinate caratteristiche alle zone in esecuzione di un piano di sviluppo si impongano limitazioni alla liberta’ di utilizzare vari lotti, danno luogo alla costituzione di servitu’ prediali a carico e a favore di ciascun lotto. Affinche’ tali limitazioni siano...

Read More
17
Apr

Proprietà superficiaria immobile distinzione diritto superfice

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Ordinanza 9 ottobre 2017, n. 23547 La “proprietà superficiaria” di un immobile – che consiste nella proprietà della costruzione separata dalla proprietà del suolo e si distingue dal diritto di superficie, quale diritto di costruire e mantenere la costruzione sul suolo altrui – limitando il diritto del proprietario del...

Read More
17
Apr

Proprietà acquisto a titolo originario accessione art 934 cc

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 27 marzo 2007, n. 7523 La disciplina sull’accessione, contenuta nell’art. 934 cod.civ., si riferisce solo alle costruzioni su terreno altrui; alle costruzioni eseguite da uno dei comproprietari su terreno comune non si applica tale disciplina, ma quella in materia di comunione, con la conseguenza che la comproprietà della...

Read More
16
Apr

Proprietà accessione costruzione del comproprietario su bene comune senza consenso

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 24 gennaio 2011, n. 1556 La costruzione di un’opera da parte di un comproprietario su beni comuni non è disciplinata dalle norme sull’accessione, bensì da quelle sulla comunione, secondo le quali costituisce innovazione della cosa comune una modificazione della forma o della sostanza del bene che abbia l’effetto...

Read More
16
Apr

Giudizi di scioglimento comunione e usucapione art 295 cpc pregiudizialità

Tra due giudizi riguardanti, rispettivamente, lo scioglimento di una comunione immobiliare e l’usucapione di uno degli immobili da dividere, non sussiste un rapporto di pregiudizialità ai sensi dell’art. 295 c.p.c., che va intesa in senso non meramente logico, ma tecnico giuridico, in quanto determinata da una relazione tra rapporti giuridici sostanziali distinti ed autonomi, uno...

Read More
16
Apr

Acquisto per usucapione atti di disposizione proprietarioverso terzi res inter alios acta

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 20 agosto 2014, n. 18095 Nel giudizio promosso dal possessore nei confronti del proprietario per far accertare l’intervenuto acquisto della proprietà per usucapione, l’atto di disposizione del diritto dominicale da parte del proprietario in favore di terzi, anche se conosciuto dal possessore, non esercita alcuna incidenza sulla situazione...

Read More
16
Apr

Usucapione della quota degli altri comproprietari possesso

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 10 novembre 2011, n. 23539 In tema di comunione, il comproprietario che sia nel possesso del bene comune può, prima della divisione, usucapire la quota degli altri comunisti, senza necessità di interversione del titolo del possesso e, se già possiede “animo proprio” ed a titolo di comproprietà, è...

Read More
16
Apr

Usucapione bene indiviso da parte del compossessore requisiti del possesso

Il compossessore che intenda usucapire l’intero bene deve manifestare il dominio esclusivo sull’intera “res” comune attraverso un’attività incompatibile con il possesso altrui, che non sussiste ove provveda al regolare invio dei rendiconti della gestione agli altri quotisti.    

Read More
10
Apr

Usucapione comproprietario prima della divisione senza interversione possesso

Corte di Cassazione, Sezione 6 2 civile Ordinanza 9 febbraio 2018, n. 3238 in tema di comunione, il comproprietario che sia nel possesso del bene comune puo’, prima della divisione, usucapire la quota degli altri comunisti, senza necessita’ di interversione del titolo del possesso e, se gia’ possiede “animo proprio” ed a titolo di comproprieta’,...

Read More
27
Mar

Tollerabilità delle immissioni art. 844 cc valutata in base a condizioni dei luoghi

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Ordinanza 14 marzo 2018, n. 6136 La tollerabilita’ o meno di un’immissione va valutata caso per caso, dal punto di vista del fondo che la subisce, tenendo conto delle “condizioni dei luoghi” (articolo 844 c.c.), e quindi, tra l’altro, della loro concreta destinazione naturalistica ed urbanistica, delle attivita’ normalmente...

Read More
02
Mar

Azioni a tutela della proprietà rivendicazione accertamento res controversa

Nel conflitto sulla proprieta’ della res controversa, la validita’ ed efficacia dei rispettivi titoli di acquisto dei contendenti, costituisce infatti accertamento presupposto, che puo’ e deve essere effettuato anche d’ufficio dal giudice, seppure in via incidentale e con effetti limitati al giudizio in cui viene effettuato, al fine di decidere sulla domanda di rivendica del...

Read More
02
Mar

Accertamento del diritto di proprietà beni del patrimonio indisponibile

Corte di Cassazione, Sezione 3 civile Sentenza 15 febbraio 2018, n. 3700 ai fini dell’accertamento del diritto di proprieta’ (prevalente ed incompatibile col pignoramento) sul bene pignorato, dedotto dal terzo opponente ai sensi dell’articolo 619 c.p.c., le disposizioni in tema di trascrizione degli atti e delle domande giudiziali, e segnatamente l’articolo 2652 c.c., n. 6,...

Read More
28
Feb

Usucapione di proprietà possesso non impedito materialmente ne’ contestato

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Ordinanza 5 febbraio 2018, n. 2752 nel giudizio promosso dal possessore nei confronti del proprietario per far accertare l’intervenuto acquisto della proprieta’ per usucapione, l’atto di disposizione del diritto dominicale da parte del proprietario in favore di terzi, anche se conosciuto dal possessore, non esercita alcuna incidenza sulla situazione...

Read More
25
Feb

Giudizio di divisione ed accertamento della comunione

Il giudizio di divisione si compone di una fase dichiarativa, avente ad oggetto l’accertamento della comunione e del relativo diritto potestativo di chiederne lo scioglimento, e di una esecutiva, volta a trasformare in porzioni fisicamente individuate le quote ideali di comproprieta’ sul bene comune. Secondo la dottrina maggioritaria e piu’ recente, la prima delle due...

Read More
25
Feb

Azioni a difesa della proprietà regolamento di confini

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Ordinanza 7 febbraio 2018, n. 2952 ai fini delle indagini necessarie a regolare il confine non e’ imprescindibile determinare l’intera superficie dei fondi confinanti.

Read More
24
Feb

Accessione costruzione eseguita dal comproprietario sul suolo comune

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civile Sentenza 16 febbraio 2018, n. 3873 Con la pronuncia in oggetto, le Sezioni Unite, hanno risolto  la questione di diritto, vertente sulla proprieta’ della costruzione realizzata da uno dei comproprietari sul suolo comune, affermando i seguenti principi di diritto: 1) “La costruzione eseguita dal comproprietario sul suolo comune diviene...

Read More
11
Feb

Servitù di uso pubblico e facoltà dei proprietari frontisti

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Ordinanza 15 gennaio 2018, n. 722 l’assoggettamento di una strada privata a servitu’ di uso pubblico, in relazione all’interesse della collettivita’ di goderne quale collegamento tra due vie pubbliche, non comporta comunque la facolta’ dei proprietari frontisti di aprirvi accessi diretti dai loro fondi, implicando cio’ un’utilizzazione di essa...

Read More
02
Feb

Aquisto per usucapione di un diritto di servitù possesso ad usucapionem

ai fini dell’acquisto per usucapione di un diritto di servitu’, l’elemento oggettivo del possesso protratto per l’arco temporale richiesto dalla legge viene integrato dalla semplice utilizzazione di fatto, da parte del proprietario di un fondo, di un contiguo immobile altrui, a vantaggio del proprio. Deve inoltre ritenersi opera visibile e permanente, idonea a integrare il...

Read More
29
Gen

Actio negatoria servitutis inesistenza diritti vantati da terzi cessazione turbative molestie

Peraltro, sempre nell’ottica dell’avvenuta qualificazione della domanda quale actio negatoria servitutis, non va trascurato che (cfr. Cass. n. 27564/2014) l’azione de qua puo’ essere diretta sia all’accertamento dell’inesistenza di diritti vantati da terzi sia alla cessazione di turbative o molestie e, in tale ultima ipotesi, ove la turbativa o la molestia sia attuata mediante la...

Read More
28
Gen

Comunione godimento turnario bene di proprietà comune

L’uso indiretto della cosa comune (nella specie, mediante locazione) ben puo’ essere disposto con deliberazione a maggioranza dei partecipanti alla comunione (o, in mancanza, dal giudice, cui ciascuno di questi puo’ ricorrere), quando non sia possibile l’uso diretto dello stesso bene per tutti i partecipanti alla comunione, proporzionalmente alla loro quota, promiscuamente ovvero con sistema...

Read More
15
Gen

Distanze legali Inderogabilità norme piani regolatori e regolamenti edilizi comunali

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 5 dicembre 2017, n. 29092 Per converso, questa Corte ha chiarito che, in tema di distanze legali tra costruzioni, le prescrizioni contenute nei piani regolatori e nei regolamenti edilizi comunali, essendo dettate, contrariamente a quelle del codice civile, a tutela dell’interesse generale a un prefigurato modello urbanistico, non...

Read More
13
Gen

Distanze tra costruzioni art 873 cc assenza intercapedini dannose

in tema di distanze tra costruzioni, l’articolo 873 c.c. (e quindi anche le eventuali e piu’ rigorose previsioni degli strumenti urbanistici locali) trova applicazione anche quando, a causa del dislivello tra i fondi, la costruzione edificata nell’area meno elevata non raggiunga il livello di quella superiore, in quanto la necessita’ del rispetto delle distanze legali...

Read More
12
Gen

Servitù di passaggio coattivo art 1051 cc accertamento interclusione fondo

La indagine diretta ad accertare l’interclusione di un fondo, ai fini della costituzione a vantaggio di esso di una servitu’ di passaggio coattivo ex articolo 1051 c.c., va condotta con riguardo al fondo nella sua unitarieta’ e cioe’ al fondo nel suo complesso e non gia’ in relazione a singole parti di esso (anche se...

Read More
21
Dic

Proprietà Acquisto per usucapione configurabilità del possesso ad usucapionem

Corte di Cassazione, Sezione 6 2 civile Sentenza 29 marzo 2017, n. 8157 Per la configurabilita’ del possesso “ad usucapionem”, e’ necessaria la sussistenza di un comportamento continuo, e non interrotto, inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa, per tutto il tempo all’uopo previsto dalla legge, un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare...

Read More
20
Dic

Servitù veduta acquisto negoziale destinazione padre di famiglia usucapione

il diritto di veduta, consistente nella fruizione di un piacevole panorama, che si pretende leso dalla chioma di alberi piantati a distanza legale, integra una “servitus altius non tollendi”, la quale puo’ essere acquistata, oltre che negozialmente, anche per destinazione del padre di famiglia o per usucapione, necessitando, tuttavia, tali modi di costituzione non solo,...

Read More
20
Dic

Servitù prediali Servitù coattive costituzioneper contratto art 1032 cc

la servitu’ coattiva – come si desume dall’articolo 1032 c.c., comma 1, puo’ essere costituita anche per contratto con conseguente operativita’ della corrispondente disciplina normativa, ma occorre che risultino sussistenti le condizioni legali per ottenere detta costituzione, nonche’ l’intenzione delle parti di soddisfare l’esigenza tutelata dalla legge mediante assoggettamento del fondo servente (nella specie, in...

Read More
18
Dic

Servitù passaggio coattivo esistenza interclusione

in tema di servitu’ di passaggio coattivo, il principio secondo il quale il terreno intercluso deve essere preso in considerazione unitariamente al fine di verificare l’esistenza dell’interclusione e’ applicabile nel caso in cui, dal punto di vista morfologico, esso presenti una conformazione tale da far ritenere che le singole parti del fondo siano facilmente accessibili...

Read More
15
Dic

Proprietà Servitù di passaggio obbligazione accessoria proprietari del fondo servente

l’obbligo dei proprietari del fondo servente di provvedere, in proporzione, alla “sistemazione” della stradina e’ espressione di un facere volto a consentire il completo esercizio della servitu’ di passaggio, a piedi e con mezzi meccanici, sulla detta stradina. Si tratta di una obbligazione accessoria che non esaurisce l’intero contenuto dell’utilitas scaturente dalla servitu’, ma e’...

Read More
13
Dic

Proprietà obbligo costruzione e manutenzione del muro di sostegno

il proprietario del fondo superiore e’ tenuto a costruire a proprie spese il muro di sostegno sul confine, quando tale costruzione si renda necessaria per contenere il franamento del terreno che arrechi pregiudizio al fondo inferiore; l’onere della costruzione del muro di sostegno ricade invece sul proprietario del fondo inferiore quando lo stesso abbia modificato...

Read More
13
Dic

Proprietà immissioni sonore superamento limiti tollerabilità art 844 cc

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 20 gennaio 2017, n. 1606   In tema di immissioni (nella specie di rumori ed esalazioni provocati dallo svolgimento di attività di officina), i mezzi di prova esperibili per accertare il livello di normale tollerabilità ex art. 844 c.c. costituiscono tipicamente accertamenti di natura tecnica che, di regola,...

Read More
13
Dic

Rivendica diritto di proprietà onere probatorio mancata contestazione

Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 20 gennaio 2017, n. 1607 infatti, il rigore del principio secondo il quale l’attore in rivendica deve provare la sussistenza dell’asserito diritto di proprieta’ sul bene anche attraverso i propri danti causa fino a risalire ad un acquisto a titolo originario, ovvero dimostrando il compimento dell’usucapione, risulta attenuato...

Read More
13
Dic

Domanda costituzione servitù coattiva Litisconsorzio necessario proprietari fondi intermedi

Ove, pertanto, la domanda di costituzione di una servitu’ coattiva non sia diretta a tutti i proprietari dei fondi intermedi, si verifica una carenza non tanto sotto il profilo soggettivo dell’integrita’ del contraddittorio, quanto piuttosto sotto quello oggettivo della congruita’ del petitum; in altre parole, non vi sono litisconsorti necessari pretermessi, poiche’ cio’ che difetta,...

Read More